Medvedev: "Da bambino odiavo Roger Federer, non sopportavo vederlo vincere"


by   |  LETTURE 14956
Medvedev: "Da bambino odiavo Roger Federer, non sopportavo vederlo vincere"

Dichiarazioni alquanto particolari quelle rilasciate da Daniil Medvedev, numero 23 delle classifiche mondiali. Il tennista russo ha fatto parlare di se per via di qualche parola piccante spesa nei contronti dell'illustre collega.

A quanto pare Medvedev da piccolo nutriva un fastidio profonfo nei confronti di Roger Federer e vederlo vincere lo ha sempre mandato su tutte le furie: "Odiavo Roger. Non potevo sopportare di vederlo vincere ancora e ancora, un po' come il Barça nel calcio che vinceva tutto, non vedevo l'ora che perdesse"

Roger Federer, l'uomo dei 20 titoli Slam, questa settimana proverà a conquistare il suo 10° titolo ad Halle in Germania, dove l'anno scorso perse in finale dal croato Coric. Strano che Medvedev covasse questo odio da bambino nei confronti di Federer, sapevamo che il russo fosse esuberante e particolare, ma non immaginavamo fino a questo punto.

"Ora sono più concentrato su me stesso e poco mi importa di chi ha vinto il Roland Garros se Federer, Nadal o Djokovic. Ora, se per caso perdo al primo turno non mi interessa", ha detto il numero 23 al mondo dopo aver battuto Verdasco al primo turno del Queen's.

"Voglio sempre vincere, chiunque sia l'avversario. Non ho ancora battuto Roger. Ho giocato contro di lui tre volte e negli ultimi due scontri ho perso facile, mentre con Nole ho vinto a Montecarlo quest'anno dopo tre sconfitte", ricorda concludendo poi: "Spero che un giorno noi della Next Gen inizieremo a vincere anche tornei del Grand Slam, anche se non so quando questo accadrà in verità"