Murray: "Federer, Nadal, Wawrinka mi hanno mandato messaggi di sostegno"


by   |  LETTURE 14211
Murray: "Federer, Nadal, Wawrinka mi hanno mandato messaggi di sostegno"

Andy Murray ha parlato del sostegno dei giocatori nei suoi confronti da quando agli Australian Open aveva annunciato il suo possibile ritiro dal tennis. Il tennista britannico, che tornerà a competere settimana prossima in doppio al Queen's con Feliciano Lopez, ha detto: "È stato bello.

In Australia è stata dura perché non sapevo come sarebbe finita. Sentivo di non poter mai più giocare. Nello spogliatoio non sono super amico con tantissimi ma ci sono alcuni con cui vado d'accordo. Da chi ho ricevuto messaggi? Un paio da Roger Federer, Stan Wawrinka.

Rafa Nadal una-due volte e tanti giocatori britannici. Se la partita con Roberto Bautista Agut fosse stata l'ultima, sarebbe stato comunque un modo straordinario per finire. È stata una bellissima partita in un'atmosfera brillante.

Ho capito che vincere non è l'unica cosa che conta, ma soltanto dare il massimo. Dovessi tornare a giocare, proverei a trascorrere più tempo nelle città. Andiamo in posti bellissimi, i più belli del mondo.

E spesso trascorriamo la maggior parte del nostro tempo sui campi ad allenarci o negli hotel" Ripercorrendo il lungo percorso fatto dalla seconda operazione chirurgica all'anca all'inizio di febbraio, il tre volte campione Slam ha aggiunto: "Le prime 6-7 settimane di riabilitazione sono state dure.

Ma più lavoravo meglio era. Poi dalla ottava- nona settimana è andata meglio. Ho potuto fare tante cose che per via del dolore non avevo potuto. Giocare a golf e portare a spasso i cani è divertente ora, mentre negli ultimi due anni non era così"