Binaghi: "Righe scivolose per Federer? Nella sconfitta si cercano scuse"


by   |  LETTURE 14664
Binaghi: "Righe scivolose per Federer? Nella sconfitta si cercano scuse"

In conferenza stampa a Roma il presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi ha parlato delle dichiarazioni di Roger Federer sulle righe bagnate e scivolose del Grandstand, stadio nel quale lo svizzero ha giocato e vinto al tie-break del terzo set il terzo turno giovedì sera contro Borna Coric.

Dichiarazioni "supportate" da Novak Djokovic che ha giudicato "pessima" la qualità del campo in questione. “Quando si gioca il torneo in una settimana piovosa e umida si scivoli - ha detto Binaghi -.

Poi quando un giocatore perde trova delle scuse: o si scivola, o è colpa del campo o sono le righe. Al riguardo voglio fare i complimenti a Fognini: è stato bravissimo, ha capito di aver fatto un errore ed è tornato indietro“.

Alla domanda se il forfait di Federer ai quarti contro Stefanos Tsitsipas sia stato in ottica Roland Garros, Binaghi ha risposto: "Normale che alla sua età abbia dei risentimenti dopo aver giocato due partite di fila.

Ma il problema non è il Roland Garros, bensì Madrid. Avevamo ottenuto la possibilità di allungare il torneo a dieci giorni, avremmo potuto anche evitare il fatto che i grandi giocatori, che spesso chiedono di scendere in campo il mercoledì, debbano giocare cinque match in cinque giorni.

È singolare però che si lamentino proprio i tennisti per quanto è accaduto quest’anno al Foro Italico: l’upgrade del nostro torneo e di Madrid era cosa fatta e invece hanno manifestato dei dubbi"

Poi aggiunge: "Voglio ringraziare personalmente i due direttori, Palmieri e Nepi, che hanno superato come meglio non si poteva tutte le criticità. Sono qui per chiarire tutte le inesattezze dette e scritte negli ultimi giorni.

Lo stop del mercoledì lo determinano i supervisor dell’Atp e della Wta che, dopo alcuni rinvii con intervalli di un paio d’ore, hanno deciso intorno alle 18 di annullare tutta la giornata di gara. Il programma del giorno successivo aveva dei grandi vincoli determinati dalla programmazione delle Tv.

C’erano già gli slot prenotati del torneo femminile che devono andare in onda a partite alterne con gli uomini, e quindi sul Centrale non si potevano giocare soltanto gli incontri maschili che hanno un’affluenza e una richiesta superiore.

Come già detto, rimborseremo come dovuto i biglietti di coloro che non hanno potuto assistere agli incontri del mercoledì per i quali avevano acquistato i tagliandi"