Annacone:"Se le vittorie non arriveranno, Federer penserà al ritiro"


by   |  LETTURE 6394
Annacone:"Se le vittorie non arriveranno, Federer penserà al ritiro"

Paul Annacone, ex allenatore di Roger Federer, dice la sua sul futuro dello svizzero in un'intervista a Tennis.com, da anni messo in discussione con continue domande sul suo ritiro dal tennis. Annacone, che ha lavorato con Federer per tre anni, ha dichiarato: "Questa conversazione sta proseguendo da quasi un decennio.

Quando allenavo Roger nel 2010, molte persone mi hanno chiesto se avrebbe smesso di giocare presto. La prendevo come, "Davvero? Io non la penso così" Roger generalmente non prende decisioni basate su emozioni momentanee, è molto pragmatico.

Si sta godendo questo viaggio. Sono sicuro che a un certo punto inizierà a pensare alla pensione se la sua classifica sarà davvero in calo e le vittorie non arriveranno. Ma mi ha detto, e ha detto a tutti gli altri, che continuerà a giocare finchè gli piace ancora, finchè la sua famiglia si diverte, e finchè è felice e in salute.

Il suo agente, Tony Godsick, ha recentemente fatto un'analogia con il golf, dicendo che spera che Roger si trovi alla 16sima o 17sima buca della sua carriera. Spero che sia la 12 o la 13. Mi piacerebbe vederlo giocare un po' più a lungo.

"Sulle possibilità di Federer nella stagione su terra, Annacone ha aggiunto:" E' ancora fenomenale. Forse il suo livello "medio" è un po' più basso, ma penso che possa alzarlo.

Rafa è il favorito come sempre al Roland Garros, con Novak accanto, poi Thiem. Quindi c'è un altro gruppo, che è dove metterei Roger"