Roger Federer e l'allenamento segreto con Sinner: "Forte, sta migliorando"


by   |  LETTURE 13578
Roger Federer e l'allenamento segreto con Sinner: "Forte, sta migliorando"

I primi allenamenti di Roger Federer sono stati con due giocatori italiani. Lunedì pomeriggio, in un posto segreto (probabilmente sul Lungo Tevere), con il 17enne Jannik Sinner che ha vinto domenica il suo primo match nel tabellone principale di un Master 1000 battendo Steve Johnson.

Poi martedì alle 9:00 sul Centrale con Andreas Seppi. "Mi sono allenato con due generazioni diverse - ha detto il 37enne di Basilea -. Sinner è un buon giocatore. Mi sono allenato con lui fuori da Monte Carlo (al Piatti Center di Bordighera, ndr) dopo i Laureus Award lo scorso anno a febbraio.

Ha fatto degli ottimi miglioramenti, è più forte. Sembra un bravo ragazzo. Sta sulla linea di fondo e sentiremo parlare di lui, mentre Andreas lo conosciamo molto bene e sappiamo cosa aspettarci. Entrambi vengono da città simili e sono brave persone.

Riccardo Piatti fa un ottimo lavoro nell'educare la persona e non solo il giocatore" Negli ultimi tempi Federer ha cercato di iniziare le partite bene e in maniera molto veloce. C'è un motivo particolare dietro questo? "Cerco sempre di iniziare bene ma non riesco sempre a farlo.

A volte l'avversario è più forte. Tutti sanno quanto sia importante iniziare bene. Non è qualcosa che si può per forza allenare. Un buon riscaldamento aiuta, una buona concentrato, e anche essere in grado di gestire il nervosismo per giocare bene.

Ai tempi dei tornei giovanili non ricordo dire a me stesso che dovevo iniziare bene. Ascoltavo il mio coach, era lui a dirmi che dovevo iniziare bene. Ci provo, ma non c'è mai una garanzia"