Becker: "Adoro Nadal e Djokovic, ma Federer è il mio preferito"


by   |  LETTURE 4813
Becker: "Adoro Nadal e Djokovic, ma Federer è il mio preferito"

Nel corso di una recente intervista, il sei volte campione Slam Boris Becker ha passato in rassegna alcuni dei momenti più importanti della sua carriera. “Ovviamente le aspettative erano alle stelle dopo aver vinto Wimbledon a 17 anni.

Tutti pensavano che avrei battuto ogni record nei successivi dieci anni e che avrei dominato il tennis. Naturalmente è più facile a dirsi che a farsi. Sono diventato numero 1 del mondo, ma non è stata una passeggiata.

Poi quando non si soddisfano le aspettative, le critiche rischiano di travolgerti. Fa parte dell’essere uno sportivo professionista. Ho sempre desiderato avere una carriera di successo e vincere ogni torneo, ma è impossibile.

Il mio obiettivo era diventare il meglio che potessi finchè ho giocato” – ha raccontato il tedesco. Becker ha poi elogiato Roger Federer: “Lo rispetto tantissimo, è un vero ambasciatore del nostro sport da molto tempo.

Adoro anche Nadal e Djokovic, ma Federer è il mio preferito per il modo in cui gioca, per il modo in cui serve, scende a rete, gioca di rovescio, ha una varietà di tennis che la maggior parte dei bambini dovrebbe emulare”.

Il fuoriclasse svizzero tornerà in campo alla Caja Magica di Madrid prima del Roland Garros (che scatta il 26 maggio).