Roger Federer: "Mia moglie Mirka è sempre stata super disponibile"



by   |  LETTURE 14594

Roger Federer: "Mia moglie Mirka è sempre stata super disponibile"

In un'intervista, Roger Federer ha commentato il ruolo di sua moglie Mirka nella sua carriera. Si sono incontrati per la prima volta 19 anni fa e si sono sposati nel 2009. "È stata importante, lei è stata con me dalle Olimpiadi di Sydney nel 2000, quindi è passato molto tempo, è stata super disponibile in ogni cosa.

Nei momenti difficili ma anche nelle situazioni favoreli lei era sempre lì sia negli allenamenti sia nelle partite soprattutto all'inizio del nostro rapporto e nei miei più grandi successi nel 2003, '04, '05, mi è sempre stata vicino ed è stata molto utile", ha detto Federer.

Lo svizzero ha anche riflettuto sui suoi alti e bassi all'inizio della sua carriera: "A volte vincevo un torneo e poi perdevo al primo turno, quindi per me è stato difficile trovare equilibrio, coerenza e etica del lavoro quotidiano.

Ogni conferenza stampa era importante.

Non ho capito che tutto ciò influiva sul diventare un campione. E poi quando sono arrivato a Wimbledon nel 2003 dopo aver perso al primo turno dell'Open di Francia la settimana prima, non ero più sicuro di dove fosse il mio gioco.

Non sapevo se sarei stato grande o mediocre.

Non sapevo su cosa potevo contare del mio gioco, perché il mio servizio poteva essere buono un giorno mentre il giorno dopo no. Lo stesso il mio rovescio, il dritto, quindi ho davvero provato molto a spingermi, non ho letto nessun giornale per un mese.

Ho vinto Wimbledon nel 2003, è stato un grande sollievo e mi ha rilassato, poi ho iniziato a giocare più liberamente, ecco perché penso di aver avuto più successo nel processo"