Albot: "Roger Federer è un essere umano, non bisogna aver paura di lui"


by   |  LETTURE 8111
Albot: "Roger Federer è un essere umano, non bisogna aver paura di lui"

Radu Albot ha giocato una grandissima partita contro Roger Federer. Il tennista rumeno è andato vicino alla vittoria grazie alla costanza del proprio servizio, salvo poi subire la rimonta ed il sorpasso finale del venti volte campione Slam.

“Giocare contro una superstar è diverso” , ha spiegato Albot in conferenza stampa. “È diverso sentire che tutti fanno il tifo per lui. È diverso giocare contro uno dei migliori giocatori di tutti i tempi, capace di cambiare il match con i suoi colpi da un momento all’altro.

Sono entrato in campo con la convinzione di poter vincere la partita. Ti prepari tutta la vita per disputare incontri e tornei del genere, contro i più forti tennisti della storia. Ho raggiunto uno degli obiettivi più importanti della mia carriera.

Non avevo mai giocato contro Roger e mi ha sorpreso, ha giocato in modo diverso. Gestisce la palla molto bene: manovra gli scambi, crea angoli, sponde. Ho sentito sulla mia pelle tutto ciò di cui è capace, in un certo senso”.

Parlando della personalità di Federer, Albot ha infine aggiunto: “Non c’è niente da guardare. Roger è un essere umano: ha dei punti di forza e di debolezza. Se giochi nel mondo giusto contro di lui, puoi vincere.

Non c’è nulla di cui avere paura, perché se hai paura non hai nessuna possibilità di vittoria”.