Zverev: "Con Federer e Djokovic un rapporto stretto. Parliamo spesso"


by   |  LETTURE 3022
Zverev: "Con Federer e Djokovic un rapporto stretto. Parliamo spesso"

In un'intervista a L'Equipe Alexander Zverev ha parlato di come si relaziona con le più grandi leggende del tennis. "Ho un rapporto stretto con Novak Djokovic, viviamo a Monte Carlo e trascorriamo del tempo insieme - ha detto il numero tre del mondo -.

Ma sono ancora più in intimità con Roger Federer. Spesso parliamo, soprattutto dopo dure sconfitte. Mi dà consigli e non lo fa con tutti. È un onore. Significa qualcosa: lui e Djokovic parlano con quelli che pensano possano prendere il loro posto, facendo rimanere il tennis in buone mani.

Non possono farlo con tutti" Sarà Zverev il prossimo dominatore del tennis? "Ovviamente cerco di essere il meglio possibile prendendomi le mie responsabilità. Ma ci sono ottimi giocatori. Ciò che sta facendo Novak è incredibile.

E credo che Denis Shapovalov sia la minaccia più grande tra quelli della Next Generation. È quello più pericoloso, non solo gioca bene ma sa anche pensare. Per ora il mio pensiero è battere questi giocatori in maniera costante.

Voglio dimostrare di poter battere i migliori" Grande scalpore hanno fatto le sue parole lo scorso anno dopo la sconfitta contro Stefanos Tsitsipas a Toronto: "È stato un match di basso livello", aveva detto.

"Non ho paura di dire ciò che penso - ha assicurato Zverev -. Quando la partita è terribile, dico che è terribile; quando è bellissima, lo dico anche. Spero alle persone piaccia la mia onesta.

Meritano di sapere cosa c'è nella mente del giocatore, e non frasi di circostanza come "è tutto ok", "ho perso perché il mio avversario è stato migliore"