Federer: "Non gioco a tennis per battere ogni record"


by   |  LETTURE 2827
Federer: "Non gioco a tennis per battere ogni record"

Roger Federer è ad appena nove titoli dal record di Jimmy Connors, che ha chiuso la carriera a quota 109 tornei ATP vinti. In un’intervista concessa a USA Today, tenuta nel corso del Masters 1000 di Indian Wells, lo svizzero ha però specificato che raggiungere ed eventualmente superare il record di Connors non rappresenta un suo primario obiettivo.

“So che al giorno d’oggi tutti vogliono che tutti i record siano battuti, ma raggiungere 109 titoli non è un mio obiettivo” ha infatti dichiarato il 20 volte campione Slam. “Sembra essere vicino, eppure è ancora molto lontano.

I titoli non si vincono tutte le settimane, specialmente per quanto mi riguarda, visto che non gioco ogni singola settimana. Perciò sono felice già di aver raggiunto quota 100 e non ho bisogno di battere ogni record.

Non è per questo che gioco ancora a tennis”. Federer ha anche riflettuto su cosa abbia davvero significato per lui vincere il 100mo titolo in carriera, la scorsa settimana a Dubai. “Sono ovviamente molto felice ed è un grande traguardo nella mia carriera, non c’è alcun dubbio a riguardo.

È una gran bella cifra tonda, di cui posso andare orgoglioso. Il discorso 100 titoli è venuto fuori quando ho vinto il 98mo (a Stoccarda) o il 99mo (a Basilea) lo scorso anno. Ma poi la cosa brutta è che se ne è cominciato a parlare ogni singola settimana, con tutti che mi chiedevano ‘Pensi che il 100mo titolo arriverà lì?’ ed io che rispondevo ‘Beh, speriamo, vedremo’. Poteva andare avanti per chissà quanto tempo, perciò sono felice che sia tutto finito”.