Volandri: "Federer avrebbe dovuto vincere il centesimo titolo più tardi"



by   |  LETTURE 16532

Volandri: "Federer avrebbe dovuto vincere il centesimo titolo più tardi"

Nello Studio Tennis di Sky Sport pre-Indian Wells, l'ex numero 25 del mondo Filippo Volandri ha parlato del primo Master 1000 stagionale partendo da Roger Federer che lo scorso anno ha sprecato tre match point nella finale epica contro Juan Martin del Potro.

Fino a quel giorno lo svizzero aveva vinto tutte le partite giocate in stagione tra Hopman Cup, Australian Open, Rotterdam, ma purtroppo per lui la sconfitta contro l'argentino ha rotto il magnifico momento. "Il colpo lo ha accusato Federer lì - ha ammesso Volandri -.

Perché da lì non ha più avuto la stessa sicurezza dimostrata fino a quel punto. Qui i giocatori vengono da un periodo di riposo e di preparazione dopo gli Australian Open, non fa molto caldo, non è troppo umido e lì i giocatori possono giocare il loro miglior tennis.

In particolare Federer che può sfruttare le condizioni veloci e Nadal che fa alzare molto la palla" Sui 100 titoli in carriera del 37enne elvetico, il livornese ha aggiunto: "Roger gioca per i record. Ovviamente per lui il centesimo titolo faceva un po' la differenza, e questo lo ha sempre portato a dare qualcosa in più.

È arrivato a febbraio e forse era meglio che arrivasse un po' più tardi in modo che questo potesse spingerlo ancora un po'" Infine su Novak Djokovic, che 12 mesi fa perdeva contro Taro Daniel e Benoit Paire: "Tra qui e Miami Nole ha toccato un po' il fondo ma da lì è ripartito.

Un motivo in più per fare bene perché non ha nulla da perdere e visto il momento incredibile da cui sta arrivando"