Roger Federer: "Nel tennis non vince sempre il migliore"



by   |  LETTURE 5418

Roger Federer: "Nel tennis non vince sempre il migliore"

La vittoria di Roger Federer contro Marton Fucsovics è stata una delle più complicate per lo svizzero a Dubai, nella trionfale cavalcata che lo ha condotto al 100mo titolo in carriera. Nella conferenza stampa tenuta dopo il match, il numero 4 del mondo ha commentato: “Semplicemente, vai là fuori e dai il massimo.

Sì, è stato un match complicato. Quando ci sono le interruzioni per pioggia, specialmente quella sul 5-5, è difficile tornare in campo e dover servire. Lo stesso è capitato a lui nel secondo set. L’energia fisica, l’adrenalina, la tattica è come se si dissipassero per queste interruzioni.

È dura poi tornare e riuscire a tirare dei colpi vincenti. A volte è uno svantaggio, talvolta può essere un vantaggio. Sono contento di aver trovato un modo per venirne fuori, è stato un match emozionante”.

Secondo Federer, la psicologia gioca un ruolo importante in simili contesti. “Penso molto, penso che il tennis sia uno sport molto sfidante per la mente” ha infatti dichiarato il 20 volte campione Slam. “Talvolta tendiamo a dimenticarci di questo aspetto, giocando match ad alta intensità.

Cerchi di concentrarti solo sulla palla, pensi meno a cosa significherebbe vincere o perdere quel punto. A volte ci riesci, altre no. Credo che il giocatore migliore vinca, ma non sempre. Devi lottare con tutte le tue forze, perchè i margini si sono assottigliati nel tennis di oggi”.