Roger Federer: "Roma? Giocando Madrid diminuiscono le chance"



by   |  LETTURE 3924

Roger Federer: "Roma? Giocando Madrid diminuiscono le chance"

Dal nostro inviato a Dubai

Dopo due anni di assenza, Roger Federer tornerà quest’anno a disputare la stagione sulla terra battuta. Poche settimane fa, il venti volte campione Slam ha annunciato la sua decisione di prender parte al Masters 1000 di Madrid in preparazione al Roland Garros, riducendo sensibilmente le chance dei tifosi italiani di ammirare per l’ultima volta il Re al Foro Italico.

Subito dopo la vittoria ottenuta in semifinale a Dubai, noi di Tennis World Italia abbiamo chiesto a Roger quante possibilità ci siano di rivederlo a Roma: “C’è ancora molto tempo. Sicuramente la scelta di giocare Madrid diminuisce le chance, ma non si può mai sapere. Tutto dipende da quanta strada farò a Indian Wells, Miami e Madrid, questi tre tornei faranno la differenza.

Ci sono ancora molti mesi prima di prendere una decisione definitiva. Non ho scelto Madrid con l’intento di tagliare fuori Roma. In un certo senso, la programmazione resta ancora flessibile” – ha risposto l’ex numero 1 del mondo, la cui ultima partecipazione agli Internazionali d’Italia risale ormai al 2016.

Federer ha poi negato di continuare a giocare soltanto per accumulare record: “So che ci sono persone che credono che io sia ancora nel circuito perché voglio vincere più titoli ed essere considerato il più grande di sempre. Ma sono totalmente fuori strada, non gioco per questo.”

Il 2020 si prospetta come un anno di grandi cambiamenti per il tennis: “Innanzitutto bisognerà vedere come verrà organizzata l’ATP Cup, quindi c’è ancora un po’ da aspettare. La mia sensazione è che sarà un successo in Australia, adorano il tennis laggiù.

Tutte le citte che sono state scelte avranno la possibilità di godersi il miglior tennis. Inoltre, dobbiamo vedere come andrà la fase finale di Coppa Davis che si terrà a Madrid. Non resta che aspettare e vedere” – ha glissato il 37enne di Basilea.