Federer: "Io e Del Potro eravamo arrabbiati con l'arbitro ad Indian Wells"


by   |  LETTURE 10977
Federer: "Io e Del Potro eravamo arrabbiati con l'arbitro ad Indian Wells"

In un'intervista con Barbara Schett e Mats Wilander ad Eurosport, Roger Federer ha commentato la sua stagione 2018 e come la sconfitta in finale di Indian Wells contro Juan Martin del Potro, dopo aver sprecato tre match point, ha influenzato il resto dell'anno.

"La finale ad Indian Wells è stata una delle mie migliori partite l'anno scorso, la folla era davvero coinvolta, eravamo entrambi arrabbiati con l'arbitro, c'era tutto e sarebbe potuta andare in qualunque modo.

Ero felice, avevo avuto persino dei match point", ha detto Federer.

"Alla fine della giornata, guardando indietro sarei potuto essere felice. Il mio problema è stato a Miami, avrei potuto giocare meglio ma ho perso con Kokkinakis in un modo simile, ho avuto le mie possibilità.



E poi dopo non ho giocato per tre mesi, quindi le cose erano diverse, ho reagito bene, ho vinto a Stoccarda, ho giocato bene a Halle, ho perso la finale contro Coric, e poi ho perso di nuovo a Wimbledon, così all'improvviso passano quattro, cinque mesi e ti ritrovi a Cincinnati e ho giocato un'altra finale in realtà, ho fatto una buona partita ma non sono stato molto bravo contro Djokovic.

Wimbledon rimane come una grande delusione anche se a mio avviso ho continuato a giocare molto bene”.