Roger Federer: "Io, Djokovic e Nadal dobbiamo parlare"


by   |  LETTURE 22273
Roger Federer: "Io, Djokovic e Nadal dobbiamo parlare"

Roger Federer non dice mai cose scontate, e alcune risposte nella sua conferenza stampa agli Australian Open dopo la vittoria per tre set a zero su Denis Istomin ne sono la prova. Lo svizzero ha commentato le dichiarazioni polemiche di Rafael Nadal, che ha accusato il circuito in generale di non averlo informato della possibile uscita di Chris Kermode dalla presidenza dell'ATP.

Federer ha detto: "Ero a conoscenza della questione su Kermode. Ho cercato di interessarmi perché voglio avere una voce in capitolo e sapere. Mi interessa la cosa. Ma stare in contatto con tutti è dura soprattutto nella off-season.

Rafa è stato fuori per un po' a causa di un problema fisico alla fine dell'anno e a un certo punto viene spontaneo dire: "Rafa non è nel circuito da tempo, quindi qualcuno dovrebbe chiamarlo"

Ma poi pensi "non voglio disturbarlo" È un discorso delicato ma qualcuno deve andare da lui. Per questo abbiamo i rappresentanti giocatori. Ho parlato con Novak della situazione e vorrò fare lo stesso con Rafa ora che è tornato a giocare.

Siamo qui, giochiamo lo stesso giorno. Mi piacerebbe incontrarlo in un giorno libero e sentire la sua opinione visto che ha detto ciò che pensa. È bello vedere che si interessa, e in generale l'interesse di qualsiasi top player è positivo.

Sono stato nel consiglio con lui e vado d'accordo sia con Rafa che con Novak. Voglio capire come possiamo far andare lo sport nella giusta direzione. È importante che io, Rafa e Novak ci incontriamo"