Roger Federer: "Sono molto sorpreso dal mio livello di gioco"


by   |  LETTURE 6256
Roger Federer: "Sono molto sorpreso dal mio livello di gioco"

Il campione delle ultime due edizioni degli Australian Open, vale a dire Roger Federer, non ha alcuna intenzione di veder interrotta la sua striscia di 22 vittorie consecutive in Australia. Il fenomeno svizzero, che ha bissato il trionfo alla Hopman Cup insieme alla connazionale Belinda Bencic, si presenta a Melbourne nella miglior condizione possibile.

“Quando sono andato a Perth per la Hopman Cup, il mio obiettivo era confermare le buone sensazioni che avevo già durante la preparazione. La verità è che ho giocato davvero bene, sono rimasto sorpreso dal mio livello, e mi sono sentito bene anche nelle ultime sessioni di allenamento” – ha spiegato Federer, che inizierà la sua difesa del titolo lunedì contro Denis Istomin.

Interrogato sulle difficoltà dei primi round, Roger è stato chiaro: “Nel momento in cui si conosce il tabellone, l’unica cosa su cui mi concentro è il primo turno. Analizzo ciò che devo fare per vincere quella partita. Se dovessi riflettere sull’intero tabellone e pensare già al titolo, sarebbe un grosso problema.

Il modo migliore per evitare di essere sopraffatto dalla tensione è quello di semplificare tutto pensare partita dopo partita” – ha aggiunto l’elvetico, che a Melbourne avrà la chance di sollevare il 100° titolo della sua carriera. “Aver vinto 99 trofei è incredibile, sarei felice anche se finissi così. Ma, ovviamente, sarebbe spettacolare arrivare a 100 proprio qui.”

Non poteva mancare una domanda sul grande favorito della vigilia, Novak Djokovic. “Novak è uno dei giocatori che hanno più influenzato la mia carriera. Lleyton Hewitt, Rafael Nadal e lui mi hanno obbligato ad evolvere continuamente il mio gioco.”