Il coach di Kiki Bertens crede che il ritiro di Roger Federer sia vicino


by   |  LETTURE 3882
Il coach di Kiki Bertens crede che il ritiro di Roger Federer sia vicino

L’ex tennista e attuale coach di Kiki Bertens, vale a dire Raemon Sluiter, ritiene che quanto successo a Roger Federer durante l’ultimo US Open sia un segnale che il ritiro dello svizzero dal tennis potrebbe non essere così lontano.

Parlando ai microfoni di AD, Sluiter ha infatti dichiarato: “Ho confidato ad un amico che stava arrivando agli US Open che potrebbe non mancare molto al ritiro di Federer. Si tratta di una decisione istintiva.” Commentando l’eliminazione di Roger per mano di John Millman, Sluiter ha aggiunto: “Quella sconfitta è arrivato in modo parecchio inaspettato.

Ha perso un match in cui sembrava in totale controllo. Gli ci è voluto un po’ per riorganizzarsi. Anche a Cincinnati, dove ha raggiunto la finale, non è stato affatto tranquillo e rilassato. Si vedeva che c’era qualcosa che lo tormentava. La fine potrebbe arrivare prima di quanto tutti noi ci aspettiamo.”

Dopo essersi affrontati per ben quattro volte nella stagione 2017, molti speravano di assistere a nuove battaglie tra Federer e Nadal anche nel 2018, ma ciò non è accaduto. Il fuoriclasse elvetico si è aggiudicato le ultime cinque sfide contro l’eterno rivale, tutte disputate su campi veloci.

Interrogato su questo argomento, Toni Nadal ha glissato: “Non ho idea se Rafa stia considerando una tattica diversa contro Federer. Ora Nadal lavora con altri allenatori, il passato non ha più importanza e la situazione è cambiata. Non penso comunque che Roger avrebbe battuto Rafael sulla terra. Ora colpisce la palla in anticipo sul lato del rovescio, ma quel tipo di gioco è più difficile sul rosso.”