Gritsch: "Roger Federer non è fresco a livello mentale"


by   |  LETTURE 8363
Gritsch: "Roger Federer non è fresco a livello mentale"

Lo storico preparatore atletico di Novak Djokovic, Gebhard Gritsch, crede che Roger Federer abbia avuto negli ultimi mesi delle difficoltà a livello di tenuta mentale.

Lo svizzero ha compiuto 37 anni lo scorso agosto, e nella seconda parte della stagione appena conclusa non ha ottenuto i risultati sperati. “Dobbiamo aspettarci il ritorno di Nadal, lui torna sempre più forte di prima” ha dichiarato Gritsch in un’intervista concessa a Kurier.

Per quanto riguarda Roger Federer, ho avuto la sensazione che non sia fresco mentalmente e che gli manchi un po’ di ritmo e di velocità, che non sono legati al corpo”. Parlando di Dominic Thiem, Gritsch ha aggiunto: “È ancora il favorito per il Roland Garros, insieme a Nadal.

Ci vuole solo un po’ di tempo perchè riesca a mettere insieme tutti i pezzi nel suo gioco”. Anche il calo di Djokovic tra Bercy e le Finals di Londra ha per Gritsch un’origine mentale: “Novak ha giocato un’enorme quantità di partite nell’ultimo periodo, ed in parte è stata una sua colpa. È stato più che altro un problema mentale, non era sufficientemente centrato”.

Da quando lo stesso Gritsch e Marian Vajda sono tornati sulla sua panchina, Nole è tornato grande, e Gritsch non ha mancato di elogiare il suo collega. “Marian Vajda è un grande allenatore ed è molto alla mano, io sono più il cervello razionale del team” ha spiegato Gritsch.

Abbiamo trovato la giusta combinazione per legare insieme tutte le componenti che portano al successo professionale”.