Goffin: "Non dimenticherò mai l'accoglienza prima di un match con Federer"


by   |  LETTURE 8752
Goffin: "Non dimenticherò mai l'accoglienza prima di un match con Federer"

In un’intervista a Paris Match, David Goffin ha parlato della gestione delle emozioni durante i match più importanti. Lo scorso anno il belga è entrato in top 10, fissando il suo best ranking alla posizione numero sette dopo la finale delle ATP Finals persa contro Grigor Dimitrov 7-5, 4-6, 6-3.

Preferisco essere il numero trenta della classifica ATP ed essere felice piuttosto che raggiungere la top ten ed essere triste” , ha spiegato Goffin. “Ecco cosa non è ovvio nel tennis.

Ogni volta, andiamo in campo e la pressione è sempre tanta. C’è qualcuno che vive male il tutto e non riesce ad accettare la situazione. A volte mi dimentico del ruolo che posso avere con le persone. Ricorderò sempre l’accoglienza ricevuta nel 2012 dopo aver giocato contro Roger Federer al Roland Garros.

La notte stessa, al mio ritorno, mi sono congratulato con me stesso”. Goffin ha poi espresso la propria opinione sul nuovo formato della Coppa Davis. “Vedremo come andranno le cose, è tutto nuovo. Il nostro obiettivo è quello di qualificarci per le finali e solo dopo vedremo se funziona il nuovo formato.

L’atmosfera sarà sicuramente diversa, noi proveremo a dare tutto per il Belgio. Quando giochi anche fuori casa in Davis senti qualcosa di speciale e di incredibile. Mi mancherà quel tipo di pubblico e di atmosfera.

Tra un anno potrò dirti cosa è cambiato rispetto al passato”.