Roger Federer: "Cerco sempre di essere un modello per i bambini"


by   |  LETTURE 1266
Roger Federer: "Cerco sempre di essere un modello per i bambini"

Roger Federer si è sempre distinto per la sua sportività e la sua grande classe sia in campo che fuori con giocatori, media e tifosi. “Mi assicuro che l’immagine del tennis sia impostata nel modo giusto, penso che sia una cosa molto importante.

Cerco sempre di essere un esempio ed un modello da seguire per i bambini. Spero di fare le cose giuste, dentro e fuori dal campo. Mi comporto in maniera naturale, sono me stesso quando gioco. Sembra che alla gente piaccia, quindi va bene”.

Molte persone dicono che Federer è un giocatore perfetto, quello che più amano guardare. Cosa pensa Roger di tutti questi complimenti? “È bello sentirlo. Ho ricevuto molti complimenti per tutta la mia carriera”, ha risposto l'elvetico.

Parlando della rivalità fra Andre Agassi e Pete Sampras, il campione svizzero ha aggiunto: “Posso parlare solo dei giocatori, perché non li conosco abbastanza bene personalmente.

Entrambi hanno sempre rispettato il gioco e gli avversari. Giocavano in modo molto differente. Agassi dalla linea di base e Pete a rete con il suo servizio. Hanno avuto carriere simili, per me quella di Sampras è stata straordinaria.

È difficile fare un confronto tra i due, penso che la loro rivalità sia stata fantastica nel corso degli anni”.