I tornei maledetti di Roger Federer, Rafael Nadal, Novak Djokovic, Murray


by   |  LETTURE 14036
I tornei maledetti di Roger Federer, Rafael Nadal, Novak Djokovic, Murray

I Fab Four hanno dominato il tennis negli ultimi anni ma c'è qualche torneo diventato un'autentica maledizione per loro nel corso della carriera. Nel caso di Andy Murray, gli Australian Open: ha giocato 60 partite a Melbourne Park (bilancio di 48 vittorie e 12 sconfitte) e raggiunto cinque finali (2010, 2011, 2013, 2015 e 2016) perdendone una contro lo svizzero Roger Federer e una con il serbo Novak Djokovic.

Per Rafael Nadal, il torneo con più rimpianti è il Masters 1000 di Miami, dove ha giocato 52 partite (40-12 il bilancio) e perso anche lui cinque finali: due contro Federer (2005 e 2017), due contro Djokovic (2011 e 2015), una contro il russo Nikolay Davydenko (2008).

Federer ha il Masters 1000 di Roma, dove ha perso nell'atto conclusivo in quattro occasioni: 2003 contro Felix Mantilla, 2006 e 2013 contro Nadal (sprecando nella prima un match point con un errore di dritto) e 2015 contro Novak Djokovic.

Difficilmente Roger tornerà a giocare nel magnifico scenario del Foro Italico sulla terra rossa. E infine c'è Djokovic a Cincinnati: cinque finali, tutte perse (2008, 2009, 2011, 2012 e 2015).

È l'unico 1000 che gli manca nel palmares.