Roger Federer: "L'obiettivo è rimanere in salute, non inseguire Nadal"


by   |  LETTURE 6770
Roger Federer: "L'obiettivo è rimanere in salute, non inseguire Nadal"

Rafael Nadal ha staccato Roger Federer nella classifica ATP di 3740 punti dopo il suo trionfo alla Rogers Cup. Questa settimana lo spagnolo non giocherà il Masters 1000 di Cincinnati e perderà 180 punti.

Se Federer riuscisse a vincere il torneo, guadagnerebbe 1000 punti e si porterebbe ad una distanza di 2560 dal maiorchino prima dell’inizio degli Us Open. Lasciando da parte i numeri, Federer ha recentemente risposto ad una domanda posta da un giornalista sulla questione numero uno del mondo.

Ad essere sinceri non è stato un mio obiettivo alla fine dell’anno e non cambierà a metà strada, a meno che non sarei in testa voi potreste obiettare. So che è un traguardo importante, sarebbe sciocco negarlo, ma per me è più importante restare in salute e divertirmi.

Ultimamente ho giocato bene, ma sento di poter fare meglio. Ho avuto un ottimo inizio di stagione, è stato importante tornare numero uno del mondo a Rotterdam, in quel periodo inseguivo quella posizione. Ovviamente se avrò un’altra occasione cercherò di sfruttarla.

Raggiugnere e battere record di questa portata è sempre stato importante per me, ma alla fine dell’anno non posso proprio inseguirlo. Non riesco a giocare più di 20 eventi e sfortunatamente devo concentrarmi su meno tornei”.

Federer ha poi fornito alcuni dettagli sulla sua preparazione per il prossimo torneo di Cincinnati. “Sono stato in America nelle ultime due settimane, mi sono allenato duramente e ho giocato molto a tennis. Sono tornato in Svizzera dopo Wimbledon e mi sono abituato al caldo e all’umidità, assicurandomi di essere pronto per Cincinnati e per gli Us Open.

Non è stato facile saltare la Rogers Cup, ma l’ho già fatto in precedenza. Penso che la cosa più importante sia essere sano e pronto, sono sicuro di esserlo e il primo turno sarà cruciale per il mio futuro”.
.