Chris Evert: "Roger Federer sconfitto da Coric? Un bene"


by   |  LETTURE 6330
Chris Evert: "Roger Federer sconfitto da Coric? Un bene"

Chris Evert, ex tennista statunitense, costantemente ai vertici del tennis femminile negli anni settanta/ottanta, ha rilasciato delle dichiarazioni prima dell’ inizio di Wimbledon 2018 toccando vari argomenti. Si è subito soffermata su Nick Kyrgios: “Nick è molto imprevedibile, possiamo ammirare il suo grande talento e apprezzare le sue vittorie, ma aspettarsi anche delle rovinose sconfitte.

Non so quanto gli si possa insegnare riguardo a fama, concentrazione e impegno, è il suo temperamento che lo fa essere altalenante. I giocatori talentuosi spesso sono i più fragili mentalmente.” Poi ha parlato delle possibilità di Serena Williams: “Il gioco di Serena si adatta perfettamente all’erba, con il servizio può ottenere molti punti gratuiti.

Non so se vincerà il torneo, ma, se starà bene, sicuramente avrà ottime chances, così come le avranno Halep, Muguruza e Kvitova: dipenderà tutto dalla sua condizione fisica. Mi ha sorpreso il fatto che dopo la maternità è voluta tornare subito a giocare, io dopo aver avuto il primo figlio non volevo fare nient’altro nella vita.

Questa è Serena, è imprevedibile." Sulla sconfitta di Federer in finale ad Halle: “Forse è quasi meglio che abbia perso contro Coric. Talvolta le sconfitte aiutano ed è raro che i migliori giocatori perdano due volte di seguito con lo stesso giocatore.” Infine ha affrontato anche l’argomento Murray e il suo rientro: “E’ semplicemente fantastico vederlo tornare, è bello rivederlo insieme a tutti i migliori ed è bello ammirare di nuovo il suo gioco e la sua personalità.

Quando un giocatore torna dopo un lungo infortunio, nel 90% dei casi torna più forte, più desideroso e più ispirato che mai. Penso che vedremo qualcosa di buono in futuro da Andy, ma non credo che dovremmo aspettarci troppo in questo momento.