"Roger Federer rompeva racchette alla velocità di un battito cardiaco"


by   |  LETTURE 5995
"Roger Federer rompeva racchette alla velocità di un battito cardiaco"

Roger Federer è adesso un ambasciatore perfetto del tennis, dello sport e dei vari marchi sportivi e non che collaborano con lui, ma a metà degli anni '90 era un caratteraccio. A confermarlo, l'ex direttore Nike Mike Nakajima.

"Quando ho incontrato Roger nel 94/95 era appena uscito dai tornei giovanili, era un giocatore molto talentuoso ma rompeva racchette alla velocità di un battito cardiaco - ha rivelato Nakajima a Sports Business -.

Non era il Roger Federer che tutti conosciamo. Ho chiesto a Roger un giorno perché avesse smesso di fare il monello e fosse diventato una persona amata da tutti. Lui mi ha spiegato che dopo aver vinto una finale di un torneo juniores vinto in tre set contro Marat Safin, è tornato a casa e ha guardato gli highlights, che mostravano il lato da bad boy di Marat e Roger.

Gridavano, urlavano, rompevano racchette, lanciavano cose, questi erano gli highlights, non i grandi colpi che giocavano. Mi ha raccontato che era la cosa più imbarazzante che avesse mai fatto, promettendo che non sarebbe mai più successo".