Paul Annacone: "Non ci sono più i Fab 4, ora è più facile per gli altri"


by   |  LETTURE 1987
Paul Annacone: "Non ci sono più i Fab 4, ora è più facile per gli altri"

In una recente intervista allo Houston Chronicle, durante l'ATP 250 americano in corso questa settimana su terra rossa in qualità di allenatore di Taylor Fritz e commentatore per Tennis Channel, Paul Annacone ha fatto il punto sull'attualità tennistica, sottolineando come rispetto al passato ora il "regime" imposto dai Fab Four sia calato. "I quattro giocatori al top - possiamo metterci anche Stan Wawrinka - hanno dominato nei Major e nei Master per molto tempo. Se un paio di loro non ci sono, si crea l'opportunità - ha ammesso Annacone -. E ora gli altri iniziano a vedere che 'padre tempo' sta sfidando Roger e Rafa un po'".

"Quindi i giocatori di seconda fascia si dicono 'Hey, possiamo arrivarci. Ora non dobbiamo battere Roger e Novak nello stesso torneo. È scoraggiante: puoi battere Roger un giorno, ma poi torni e devi affrontare Novak in semifinale e Rafa in finale. Non succede molto spesso di battere entrambi. Ora che c'è solo uno di questi giocatori, gli altri sanno che possono farcela. Magari i veterani come John (Isner) e Sam Querrey, oppure i giovani".

Sulla longevità di Federer: "Nulla mi sorprende di ciò che Roger è capace. Parliamo tanto della sua integrità fisica, ma penso che si basi tutto sulla sua mente, la sua abilità di gestire la pressione e le aspettative. Questa è la sua arma principale. Ho viaggiato con lui per quattro anni. È incredibile ciò che gli si chiede di fare. È estenuante. Ma è fantastico nel far si che la sua energia non si consumi, nonchè pragmatico nelle vittorie e nelle sconfitte".