Federer in versione party animal, chi i suoi preferiti?


by   |  LETTURE 7957
Federer in versione party animal, chi i suoi preferiti?

Per scorgere dei tratti genuinamente umani nelle vesti di Roger Federer bisogna dedicare non poca attenzione ai dettagli. Emblema di leganza, stile, perfezione. All'apice della leggenda nella stagione dell'ottavo sigillo a Wimbledon. Attorniato da una strana aura magica, rafforzato dalle 52 perle accumulate in stagione e dai sette titoli aggiunti al palmares. Forse il vero numero uno (tra i numeri uno) se il fardello dei 36 anni da sorreggere con delicatezza sulle spalle può assumere un ruolo più rilevante nella contesa.

Il talento elvetico ha messo in archivio il 2017 e programmato in maniera manicale ogni singolo spostamento per il 2018. Il numero effettivo di tornei dovrebbe addirittura assottigliarsi: per il carburante nel serbatoio e la famiglia. In uno degli scorci finali di off-season il Federer di-tutti-i-giorni - interpellato dal settimanale svizzero CoopZeitung -  ha cambiato atomosfera e stilato una piccola classifica dei migliori partner serali nel Circus. Un piccolo ritorno alle origini per stemperare la tensione pre-stagionale.

Che Federer non abbia mai nascosto una personalità particolarmente estroversa fuori dal campo è però chiaro a tutti. La conferma è arrivata in ultima istanza dal diretto interessato: "Saltando da un torneo all'altro è difficile staccare la spina e rilassarsi anche durante la settimana di giochi. Alle feste mi diverto particolarmente con Stan [Wawrinka] e Seve [Luthi]. Non so se anche gli altri sono dei festaioli, non posso giudicare, ne incontro molti di più sul campo da tennis che sulla pista da ballo" - scherza Federer - "Dopo la finale degli Us Open [nel 2005] ho impiegato quattro giorni per riprendermi da una sbornia. Non è stato divertente."