Fabio Fognini: "Sono fiero della mia carriera. Rafa Nadal? Spero cambi idea"

Interessanti dichiarazioni del tennista ligure nel post match

by Mario Tramo
SHARE
Fabio Fognini: "Sono fiero della mia carriera. Rafa Nadal? Spero cambi idea"
© Mike Hewitt/Getty Images

Nonostante i 37 anni il talento resta e Fabio Fognini lo ha dimostrato anche nel primo turno del Roland Garros, torneo dove ha vinto senza problemi contro il tennista olandese Van de Zandschulp. Una prestazione di livello, ha lasciato le briciole agli avversari e ha mostrato di poter essere ancora competitivo, soprattutto sulla terra, la superficie dove ha raggiunto i migliori risultati in carriera.

Dopo la vittoria Fabio ha parlato ai microfoni di Eurosport ed ha trattato di tanti temi, non ultima la sconfitta di poche ore prima del campione spagnolo Rafael Nadal, tennista con il quale ha condiviso alcuni dei match più belli e importanti della sua carriera.

Ecco le sue parole nello specifico: "È una vittoria dal sapore speciale, soprattutto qui a Parigi. Io non voglio dare a nessuno ma sono sempre sceso in campo anche in condizioni non ottimali e anche a 37 anni. Sono fiero della mia carriera, cercherò di godermi l'ultimo giro di boa.

Come tutte le cose si ha un inizio e una fine, lo ha detto anche Rafa. Da tifoso, beh se ne va un'altra icona di questo sport, speriamo cambi idea ma dovrà decidere lui stesso. Ha i suoi motivi per continuare a giocare, soprattutto la passione e l'amore per questo sport.

Lo ricorderemo per il campione che è stato e che è". I primi due set dominati, due game concessi e un'attitudine sicuramente maggiore sulla terra battuta. Qualche piccola resistenza nel terzo set ma poco e ora Fabio è atteso al secondo turno dalla testa di serie numero 14 del seeding Tommy Paul.

Un avversario piuttosto complicato ma non impossibile per Fognini che - nel corso della sua carriera - ci ha già abituato a grandissime imprese. Ora magari potremmo assistere ad una delle ultime.

Fabio Fognini Rafa Nadal
SHARE