"Non avevo altra scelta": Rafael Nadal chiarisce tutto dopo Barcellona

Il tennista spagnolo è rammaricato per il ko a Barcellona

by Mario Tramo
SHARE
"Non avevo altra scelta": Rafael Nadal chiarisce tutto dopo Barcellona
© David Ramos/Getty Images

Dopo diversi mesi questa settimana abbiamo rivisto nuovamente Rafael Nadal in campo. Il campione iberico, parliamoci chiaro, sembra ormai alla fine del suo percorso e a meno di clamorosi colpi di scena terminerà la sua carriera in questo 2024.

Rafa e i suoi fan non si arrendono, l'obiettivo non è solo scendere in campo ma soprattutto essere competitivo e il leggendario re della terra rossa affronterà nelle prossime i tornei sulla terra battuta con l'obiettivo di capire le sue reali condizioni.

Manco a dirlo la priorità resta il Roland Garros, Rafael Nadal ha vinto tantissimi su questi campi e sogna (come tutti i suoi fan) di chiudere in bellezza. Il tennista spagnolo ha giocato due match a Barcellona e dopo aver vinto il primo si è arreso in due set nella sfida contro Alex De Minaur, un Top 15 ma comunque di certo non uno specialista della terra battuta.

Rafa ha parlato del match e delle sue condizioni dopo aver giocato il torneo Atp di Barcellona: "Analizzando questa settimana la cosa positiva è che ho potuto giocare ancora una volta a Barcellona, una settimana fa non pensavo che sarebbe capitato ciò e quindi è positivo.

Inoltre ho finito questo torneo senza infortunarmi, sono stato molto attento in ogni momento e la cosa negativa è che avrei voluto giocare di più e magari vincere. La realtà è che ho dovuto giocare con il freno a mano tirato, non c'è altra scelta ed ho dovuto accettare tutto ciò.

Non è facile, tutto questo va nel modo contrario a come io percepisco lo sport ma questo è l'unico modo in cui posso agire per avere chance nelle prossime settimane". Parlando della sfida con De Minaur Rafa ha continuato: "Ho giocato contro un tennista di altissimo livello e autore finora di un'ottima stagione.

Dopo aver perso il primo set il match era praticamente finiti. Nel secondo set avevo la chance di vincere qualche game ma non ero preparato per una battaglia di oltre due ore contro un tennista di questi calibro. Ho avuto qualche chance nel primo set ma ho sentito la pressione, sapevo che cedendo quel set sarebbe finita.

Obiettivi? Il mio obiettivo è giocare i prossimi tornei e poi giorno dopo giorno valuterò se riesco davvero a giocare, non quindi i risultati. Scendere in campo e dare il massimo, è questa la mia priorità".

Rafael Nadal
SHARE