Courier non è sorpreso dall'ennesimo forfait di Rafa Nadal: "Ormai lo sanno tutti"

L'ex tennista statunitense aveva già intuito le difficoltà dell'ex numero uno a Las Vegas

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Courier non è sorpreso dall'ennesimo forfait di Rafa Nadal: "Ormai lo sanno tutti"
© David Becker/Getty Images

A inizio settimana molti tifosi si sono svegliati con una notizia che non ha fatto certamente piacere al mondo del tennis. Rafael Nadal ha dovuto rinviare ancora una volta il suo ritorno in campo, dopo il problema fisico accusato a Brisbane, in Australia.

L’ultimo anno del fuoriclasse spagnolo è stato costellato da problemi fisici, che non gli hanno dato praticamente mai tregua. La nuova stagione, che doveva segnare il suo definitivo rientro nel circuito, è durata appena due partite, prima di fermarsi di nuovo: “Con grande tristezza devo annunciare il ritiro da questo fantastico torneo.

Tutti sanno quanto ami giocare nel deserto e quanto ami esser qui a Indian Wells e anche per questo ero arrivato molto prima per potermi allenare. Ho lavorato sodo e ho fatto qualche test ma non sono pronto per prendere parte ad un evento così importante.

Non è una decisione semplice, anzi è molto difficile per me ma non posso mentire a me stesso e soprattutto a tutti i miei fan. Mi mancherete tutti e sono sicuro che il torneo sarà un gran successo", ha scritto sui social il 22 volte campione slam.

"Non sono sorpreso, sanno tutti qual è il suo vero obiettivo"

Chiaramente in molti hanno reagito al suo annuncio. Uno di questi è Jim Courier, che non è rimasto sorpreso. Le sue impressioni a Tennis Channel: “Non è necessariamente una sorpresa per me, ero a Las Vegas e ho visto che non stava servendo come al solito, che aveva un problema e che non si muoveva così velocemente come quando è al 100%.

Nonostante tutto, ho l'impressione che Rafa abbia fatto di tutto per essere pronto, è arrivato in anticipo e tutti ricordiamo la famosa foto sull'aereo con Djokovic. Ma tutti sanno che il vero obiettivo sono gli Open di Francia. Quindi ha sentito che c'era un rischio reale di compromettere questo obiettivo.

Rafa Nadal
SHARE