L'entourage di Rafael Nadal smentisce Tiley: ecco le ultime sullo spagnolo

A distanza di alcune ore arrivano le parole di un membro dello staff del fuoriclasse spagnolo

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
L'entourage di Rafael Nadal smentisce Tiley: ecco le ultime sullo spagnolo
© getty images

Stamattina il direttore degli Australian Open Craig Tiley, nella giornata di presentazione del primo slam dell’anno, aveva rilasciato delle dichiarazioni che avevano acceso l’entusiasmo di milioni di fan di Rafael Nadal: "Il campione dell'Australian Open 2022 ha lavorato duro per recuperare dall'infortunio.

Ha sempre dato il meglio a Melbourne e nessuno può dubitare la forza del suo spirito competitivo. Sono rimasto in contatto con il suo team, è tornato in campo ad allenarsi e ha l'obiettivo di tornare a Melbourne a gennaio" aveva detto il boss degli Happy Slam, riguardo un possibile ritorno in campo dello spagnolo, a distanza di un anno dall’ultima partita giocata.

Dopo qualche ora però, un membro del team del 14 volte campione del Roland Garros, ha fatto da portavoce dopo le parole del direttore Tiley, che dava ormai per ‘scontata’ la sua partecipazione ai prossimi AO: "Abbiamo visto le notizie che sono uscite, ma è ancora troppo presto per dirlo, non possiamo ancora confermarlo, semplicemente perché non lo sappiamo. Rafa ha appena iniziato ad allenarsi e non abbiamo pubblicato alcuna data di rientro in campo perché non lo sappiamo", ha riferito, mettendo quindi ancora in dubbio la presenza del maiorchino a Melbourne.

Nadal si avvicina a grandi passi al rientro

In questi giorni il fuoriclasse spagnolo ha dato un segnale di grande speranza a tutti i suoi tifosi, che non vedono l’ora di rivederlo in campo.

Con un video pubblicato sui suoi canali social il maiorchino ha mostrato i suoi allenamenti che si intensificano man mano sempre di più. Queste invece le sue ultime parole, rilasciate ai microfoni del quotidiano As: “Penso che il 2024 sarà il mio ultimo anno.

Sono abbastanza convinto. Anche se allo stesso tempo, a questo punto, non lo so. Se all’improvviso le cose funzionano molto bene, mi sento bene fisicamente, la mia testa di solito funziona. Se mi sentirò competitivo e mi piacerà ancora quello che faccio, perché dovrei limitarmi? Non posso dirlo al 100%.

Quale penso sarà il mio ultimo anno? Penso che quello sarà il mio ultimo anno. Cosa succederà effettivamente? Nemmeno io posso dirlo con certezza perché le cose possono sempre cambiare e non voglio dire una cosa se poi non ne sono sicuro al 100% “, ha concluso.

Rafael Nadal
SHARE