Matteo Berrettini paragona Rafael Nadal a un toro

Nadal è una leggenda vivente dello sport e non vuole saperne di alzare bandiera bianca

by Simone Brugnoli
SHARE
Matteo Berrettini paragona Rafael Nadal a un toro

Rafael Nadal è una leggenda vivente dello sport e non vuole saperne di alzare bandiera bianca. Gli ultimi mesi sono stati molto difficili per lo spagnolo, che non è riuscito ad esprimere il suo miglior tennis a causa di una serie di infortuni.

L’ex numero 1 del mondo si è presentato agli Australian Open 2023 in condizioni davvero precarie, uscendo di scena già al secondo turno e procurandosi una lesione di secondo grado all’ileo-psoas.

Il 22 volte campione Slam ha già dovuto rinunciare agli ATP di Doha e Dubai, mentre è appesa ad un filo la sua partecipazione al Sunshine Double. Il 36enne di Manacor è destinato ad uscire dalla Top 10 e sono in molti a temere che il suo ritiro sia vicino.

Rafa potrebbe decidere di preservare il suo fisico in vista della stagione sulla terra battuta, che inizierà con il Masters 1000 di Montecarlo. La mente dell’iberico è già focalizzata sul Roland Garros, in programma a fine maggio sulla terra rossa di Parigi, dove andrà a caccia del suo 15° sigillo.

Nadal non smette di stupire

Nel corso di una lunga intervista al ‘Corriere dello Sport’, Matteo Berrettini ha speso belle parole per Rafa Nadal: ”È energia pura, assomiglia ad un toro. Quando Nadal entra in una stanza, avverti subito l’energia che emana.

Quando ti racconta le sue attività, che sia andato a pescare o a giocare a golf, sembra che ti stia raccontando un episodio delle guerre puniche. Non rallenta mai, è un concentrato di energia”. Nell’ultima edizione del podcast ‘Big Deal’, Darren Cahill ha invitato i Next Gen a prendere esempio da una leggenda come Nadal: “Rafael Nadal è una persona straordinaria, oltre che un tennista formidabile.

I ragazzi della Next Gen dovrebbero prendere esempio da Rafa. Non mi riferisco solo al tennis, ma anche al modo in cui si allena, al modo in cui tratta gli avversari e al modo in cui si comporta fuori dal campo. La sua etica del lavoro non è seconda a nessuno, così come il suo amore per questo sport”. Photo credit: Getty Images

Matteo Berrettini Rafael Nadal
SHARE