Lo sfogo di Zio Toni dopo l'infortunio di Rafael Nadal: "Bisogna tutelare i tennisti"



by   |  LETTURE 2510

Lo sfogo di Zio Toni dopo l'infortunio di Rafael Nadal: "Bisogna tutelare i tennisti"

Dopo la sconfitta subita al secondo turno degli Australian Open, Rafael Nadal si è sottoposto a una risonanza magnetica che ha evidenziato una lesione di secondo grado al muscolo ileopsoas della gamba sinistra. Il maiorchino dovrà restare fermo almeno sei settimane e salterà quindi i Masters 1000 di Indian Wells e Miami.

Il suo obiettivo è tornare in campo a Monte Carlo e iniziare la stagione sulla terra senza problemi fisici. Toni Nadal, zio ed ex allenatore di Rafael, si è lasciato andare a un duro sfogo a causa dei ritmi che i tennisti sono chiamati a sostenere nel circuito maggiore.

Toni Nadal: "Non fanno nulla per proteggere i tennisti"

“Oggi rimpiangerò, ancora una volta, il fatto che i leader del tennis abbiano passato così tanto tempo senza fare nulla per tutelare i giocatori da una disciplina che è diventata gradualmente troppo aggressiva" , ha scritto Zio Toni in un editoriale pubblicato sul quotidiano El Pais.

"Sembra che nessuno sia disposto a rallentare la velocità delle palline, ostacolando anche l'esecuzione dei colpi e l’aspetto tattico. Nessuno ha pensato di ridurre lo sforzo a cui è sottoposto il corpo dei tennisti per restituire e mantenere la stessa velocità e aggressività.

Il problema è evidente da tempo e, nonostante ciò, nessuna misura è stata presa per ridurre l'intensità degli scambi. Sono numerosi i tennisti della statura di Gustavo Kuerten, Magnus Norman o Lleyton Hewitt, per citarne solo alcuni, che hanno dovuto anticipare il ritiro” .

Toni Nadal si è poi soffermato sul futuro di suo nipote. “La mia speranza è di vederlo, ancora una volta, rialzare la testa e lottare per difendere le sue possibilità di vittoria al Roland Garros.

Il suo corpo dovrà reagire bene, perché la capacità di soffrire non gli mancherà. Bisogna essere prudenti. Sono contento per l’ovazione che gli hanno riservato in Australia quando ha salutato il torneo sulla Rod Laver Arena” .
Photo Credit: Getty Images