"Sono felice": Frances Tiafoe commenta la vittoria di McDonald su Rafa Nadal



by   |  LETTURE 1923

"Sono felice": Frances Tiafoe commenta la vittoria di McDonald su Rafa Nadal

Dopo un primo turno complicato Frances Tiafoe vince senza particolari patemi il secondo turno, battendo in tre set il giovanissimo cinese Zhang, sconfitto con il risultato di 6-4;6-4;6-1. Il classe 2005 ha mostrato cose interessanti e vincendo il suo primo match in uno Slam porta a casa solo cose positive da questo torneo.

Due ore esatte di gioco e Tiafoe ora, con l'eliminazione di Rafa Nadal, ha una grande apertura verso i Quarti di finale del torneo. Il tennista è intervenuto in conferenza stampa ed ha parlato di questo e di tanti altri temi.

Ecco le sue parole nello specifico: "Questa vittoria mi dà grande fiducia e ho sentito fin dall'inizio che ho giocato molto bene. Anche l'altro giorno potevo chiudere in tre set poi ho preso qualche rischio e quello spavento mi è servito.

Ho acquisito la consapevolezza che potevo perdere, oggi invece ho tenuto il piede sull'acceleratore fino alla fine e credo di aver offerto una buona prestazione. Il servizio ha funzionato e sono andato bene anche alla risposta, poi è importante non fare errori stupidi e dopo un po' ho acquisito esperienza.

Mi sento davvero in forma. Alla fine credo che il servizio faccia la differenza, oggi ho fatto 20 ace e le mie percentuali stanno crescendo. Pian piano che andiamo avanti il sorteggio diventa più complicato, poi se arrivano aiuti da quest'ultimo io li prenderò volentieri.

Ormai sono tornato e sto giocando il miglior tennis della mia vita. Zhang? Questo ragazzo è speciale. Lui sarà un problema nel circuito per molto tempo, ha 17 anni e gioca così. La Cina sarà fortunata ad averlo ed avrà una carriera speciale.

È davvero molto gentile e sono un suo fan, farò il tifo per lui in futuro".

Frances Tiafoe sul ko di Rafael Nadal

Il tennista ha poi commentato la vittoria a sorpresa del connazionale Mackenzie McDonald su Rafa Nadal, avversario che a questo punto non dovrà più affrontare agli Ottavi di finale: "Ho parlato prima del match con MacKenzie e consapevole delle condizioni difficili di Nadal (è sempre un punto interrogativo) gli ho detto che poteva batterlo.

Ci siamo riusciti io, Fritz e Tommy Paul e ora toccava a lui. Doveva unirsi a noi e c'è riuscito, questa è una cosa che puoi raccontare ai tuoi nipoti. Le vittorie sul GOAT non sono mai semplici anche se egoisticamente mi sarebbe piaciuto riaffrontarlo come a New York.

Comunque sono felice, sono felice per lui e spero di affrontarlo agli Ottavi di finale. Nadal è una leggenda assoluta e resterà tale comunque". Photo Credit: Official Twitter Australian Open