'Un inizio perfetto': Mats Wilander applaude Rafael Nadal



by   |  LETTURE 1305

'Un inizio perfetto': Mats Wilander applaude Rafael Nadal

C’era grande attesa per l’esordio di Rafael Nadal agli Australian Open 2023. Com’era facilmente ipotizzabile alla vigilia, lo spagnolo ha dovuto sudare per avere la meglio sul giovane britannico Jack Draper.

Nell’ultimo match della sessione diurna sulla Rod Laver Arena, il campione in carica si è imposto in quattro set ottenendo la sua prima vittoria stagionale. L’ex numero 1 del mondo ha accusato un vistoso passaggio a vuoto nella seconda frazione e non è partito bene nemmeno nel quarto set, ma un problema fisico accusato da Draper gli ha spianato la strada verso il secondo turno.

L’obiettivo del maiorchino è quello di utilizzare la prima settimana per ritrovare fiducia e ritmo, in modo da giocarsi tutte le sue carte nella seconda settimana. Il 22 volte campione Slam ha giocato poco e male negli ultimi mesi, complici anche i soliti guai fisici.

Benché non sia al top della condizione, l’iberico resta un cliente scomodissimo per chiunque nelle fasi finali di un Major. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha commentato l’esordio di Nadal a Melbourne.

Mats Wilander applaude Rafa Nadal

“Lo definirei un inizio perfetto” – ha esordito Wilander senza giri di parole. “Non è facile tornare in forma a 36 anni e dopo aver giocato così poco negli ultimi mesi.

Le analisi di Rafael Nadal sono sempre impeccabili, si vede che è molto lucido. La consapevolezza è sempre stata una delle più grandi armi di Rafa. Sa a che punto si trova e si adatta di conseguenza. Affronta ogni situazione con il massimo impegno e si gode ogni momento.

Oltre ad essere un grandissimo campione, Nadal è anche un esempio straordinario per i giovani” – ha aggiunto Mats. In conferenza stampa, il maiorchino ha analizzato la sua vittoria contro Draper: “Avevo bisogno di una vittoria ed è arrivata, non importa il modo.

Sapevo che non sarebbe filato tutto liscio, ma penso di aver giocato un buon match. È stata una partita molto intensa, in cui sono stato bravo ad accettare gli errori. Ero consapevole che ci sarebbero stati degli alti e bassi durante il match”. Photo credit: Getty Images