'Mai darlo per finito': Van de Zandschulp difende Rafael Nadal

Rafael Nadal ha stupito tutti nel 2022 aggiudicandosi gli Australian Open e il Roland Garros

by Simone Brugnoli
SHARE
'Mai darlo per finito': Van de Zandschulp difende Rafael Nadal

Rafael Nadal ha stupito tutti nel 2022 aggiudicandosi gli Australian Open e il Roland Garros, due autentiche imprese se si considera che lo spagnolo aveva disputato appena sette tornei ufficiali l’anno precedente. Il fuoriclasse spagnolo non è riuscito a brillare nella seconda parte della stagione, complici anche i soliti guai fisici.

Dopo aver attenuato il dolore al piede grazie all’aiuto del dottor Cotorro, l’ex numero 1 ATP si è procurato uno strappo agli addominali a Wimbledon. Oltre a non aver potuto giocare la semifinale dei Championships contro Nick Kyrgios, Rafa si è presentato agli US Open in condizioni non ottimali.

La sua corsa a New York si è interrotta già negli ottavi per mano del beniamino locale Frances Tiafoe, capace di imporsi in quattro set sull’Arthur Ashe Stadium. Il 22 volte campione Slam è uscito prematuramente sia a Parigi-Bercy che alle ATP Finals di Torino, prima di volare in Sudamerica per una serie di esibizioni.

Il 2023 non è iniziato nel migliore dei modi per il maiorchino, che si è arreso a Cameron Norrie e Alex de Minaur alla United Cup. In conferenza stampa durante l’ATP di Pune, Botic Van de Zandschulp ha invitato i fan e gli addetti ai lavori a non sottovalutare Nadal.

Van de Zandschulp esalta Nadal

“Rafael Nadal è una leggenda di questo sport e non bisogna mai darlo per morto. L’ho affrontato al Roland Garros 2022 ed è stata un’esperienza memorabile” – ha raccontato Van de Zandschulp.

“Non è il massimo della vita affrontarlo sulla terra rossa di Parigi, che è un po’ la sua seconda casa. È lì che ha espresso il miglior tennis della sua carriera. Ci siamo incontrati anche a Wimbledon ed è stata una partita differente.

Ho giocato molto meglio a Londra e ho avuto anche la chance di portare il match al quarto set. In ogni caso, sono state davvero due belle esperienze” – ha aggiunto l’olandese. Rafa sarà chiamato a difendere il titolo agli Australian Open, ma non partirà con i favori del pronostico.

C’è grande attesa per il ritorno di Novak Djokovic, senza dimenticare Daniil Medvedev e Carlos Alcaraz. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal Australian Open Roland Garros
SHARE