"Nadal e Alcaraz sono per me fonte di ispirazione" racconta Pedro Martinez

Il tennista spagnolo spiega cosa rappresentano per lui

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
"Nadal e Alcaraz sono per me fonte di ispirazione" racconta Pedro Martinez

La Spagna è sempre stata una fucina inesauribile di tennisti di grande livello. I due nomi che però al momento rappresentano passato, presente e futuro della nazione iberica e sono senza ombra di dubbio Rafael Nadal e Carlos Alcaraz.

Il primo rappresenta uno dei tennisti migliore della storia di questo sport, primatista nei titoli slam e riconosciuto da tutti come Re della terra rossa. Il secondo, enfant prodige, pur avendo solo 19 anni, detiene già il record di più giovane numero uno della storia, ottenuto grazie al primo successo slam a Flushing Meadouws e tornei 1000 di Miami e Madrid.

"Nadal e Alcaraz come fonte di ispirazione"

La Spagna ha attualmente ben otto giocatori nella Top-65 della classifica ATP. Tra loro c'è il numero 62 del mondo Pedro Martinez, che durante una conferenza stampa al Tata Open Maharashtra, ha riconosciuto nelle figure di Nadal e Alcaraz “Una grande fonte di ispirazione”.

“Nel corso degli anni abbiamo Bruguera, Corretja, Juan Carlos Ferrero, Albert Costa, prima di loro Manuel Orantes, Manolo Santana. E ancora, David Ferrer, Tommy Robredo. Guardando tutti questi splendidi ragazzi giocare e molti altri come Feliciano Lopez, Fernando Verdasco, Guillermo-Garcia Lopez, Pablo Andujar, ti fanno sentire che puoi ottenere anche tu queste cose, che non lo sono impossibili visto che molti giocatori hanno ottenuti questi risultati" ha detto il giocatore di Alzira.

"Penso che in Spagna abbiamo un'ottima scuola di tennis e spero che le persone ci stiano ancora lavorando, perché è importante continuare a mostrare ai ragazzi come imparare il tennis. I numeri raccontano la storia da soli", ha concluso con un pizzico di orgoglio il 25enne.

Il tennista classe 97, fa parte di una generazione più giovane di spagnoli tra cui lo stesso Alcaraz, Jaume Munar e Alejandro Davidovich Fokina, incaricati di portare avanti l'eredità di giocatori di grande esperienza come Nadal, Roberto Bautista Agut e Pablo Carreno Busta. Photo Credit: Reuters

Alcaraz Pedro Martinez
SHARE