Marterer spiega cosa significa affrontare Rafael Nadal a Parigi

Rafael Nadal ha dimostrato una longevità che in pochissimi si sarebbero immaginati

by Simone Brugnoli
SHARE
Marterer spiega cosa significa affrontare Rafael Nadal a Parigi

Oltre ad aver ottenuto qualsiasi riconoscimento possibile e immaginabile, Rafael Nadal ha dimostrato una longevità che in pochissimi si sarebbero immaginati. Basti pensare che lo spagnolo si è aggiudicato ben due Slam nel 2022, gli Australian Open e il Roland Garros, allungando su Novak Djokovic e Roger Federer nella classifica all-time degli Slam.

L’ex numero 1 del mondo ha incontrato maggiori difficoltà nella seconda parte della scorsa stagione, complici anche i soliti guai fisici. Anche il 2023 non è iniziato nel migliore dei modi per il maiorchino, sconfitto da Cameron Norrie e Alex de Minaur nell’edizione inaugurale della United Cup.

Il 22 volte campione Slam si è detto fiducioso, ma non è certo il modo migliore per presentarsi agli Australian Open (dove sarà chiamato a difendere il titolo). Rafa avrà tantissimi punti in scadenza fino all’estate, dato che nel 2022 si era imposto anche ad Acapulco e al Roland Garros (senza dimenticare la finale raggiunta a Indian Wells).

Affrontare Nadal sulla terra rossa di Parigi è considerata la sfida più dura che esista nel mondo del tennis. In un’intervista esclusiva a Sportskeeda, Maximilian Marterer ha ricordato il suo match contro ‘The King of Clay’ andato in scena al Roland Garros 2018.

Battere Nadal è il sogno di tutti

“La partita contro Rafael Nadal al Roland Garros 2018 è stata senza dubbio la più importante della mia carriera” – ha esordito Marterer con grande sincerità.

“Ricordo che ero nervosissimo quel giorno. Per avere una chance contro Rafa a Parigi, devi giocare ad un livello stellare per cinque set di fila. Stiamo parlando di un tennista che ha vinto 14 Roland Garros, quindi non sono molti i giocatori che sono riusciti a batterlo.

Nonostante abbia perso, è stato uno dei giorni più emozionanti di tutta la mia vita. Penso di aver giocato un ottimo match, tant’è vero che sono riuscito ad arrivare al tiebreak nel terzo set” – ha chiosato il tedesco.

La sensazione è che Rafa farà tutto il possibile per sparare un’ultima cartuccia all’ombra della Torre Eiffel. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal
SHARE