Rafael Nadal tenerissimo: "Mi godo ogni momento con mio figlio"

Rafael Nadal ha ottenuto risultati grandiosi nel 2022

by Simone Brugnoli
SHARE
Rafael Nadal tenerissimo: "Mi godo ogni momento con mio figlio"

Rafael Nadal ha ottenuto risultati grandiosi nel 2022, sebbene gli infortuni siano tornati a fare capolino nella seconda parte della stagione. L’ex numero 1 del mondo ha conquistato gli Australian Open e il Roland Garros, due imprese titaniche per un giocatore di 36 anni che aveva disputato appena sette tornei ufficiali nel 2021.

Il fenomeno spagnolo si è così issato a quota 22 Slam, allungando sui suoi eterni rivali Novak Djokovic e Roger Federer nella classifica all-time. Il veterano di Manacor è arrivato in semifinale a Wimbledon, ma uno strappo agli addominali lo ha costretto al ritiro alla vigilia della super sfida contro Nick Kyrgios.

Il maiorchino si è presentato agli US Open in condizioni precarie, non riuscendo ad andare oltre gli ottavi di finale. Non è andata meglio a Parigi-Bercy e alle ATP Finals di Torino, dove Rafa non è stato in grado di superare la ‘fase a gironi’.

In una lunga intervista rilasciata a ‘Cadena SER’, il 22 volte campione Slam – che si sta godendo un po’ di relax prima di volare in Australia – ha parlato della nascita di suo figlio (avvenuta lo scorso ottobre).

Nadal si sta godendo la paternità

“Sta molto bene, dorme parecchio. Se la sua mano preferita è la destra o la sinistra? Ancora non lo so” – ha risposto Nadal lasciandosi andare ad una fragorosa risata.

“Dormo un po’ meno rispetto a prima, ma è del tutto normale. Cerco di vivere la paternità nella maniera più naturale possibile, non mi sento diverso da tutti gli altri padri di questo mondo.

Sto tentando di sfruttare al massimo tutti i momenti in cui posso stare con lui” – ha aggiunto Rafa. Lo spagnolo sta lavorando sodo in vista della nuova stagione: “Sono ancora un atleta professionista e voglio rimanere nel circuito il più a lungo possibile.

Lavoro duramente ogni giorno per restare competitivo ai massimi livelli. Quando cominci a pensare al ritiro, significa che quel giorno è sempre più vicino. Io non sono ancora arrivato a quel punto. Sento ancora l’energia giusta e voglio andare avanti, ma sono consapevole che il giorno del ritiro arriverà prima o poi”. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal
SHARE