'È stato un onore': Gabriela Sabatini celebra Rafael Nadal

Nadal può essere molto soddisfatto del suo 2022

by Simone Brugnoli
SHARE
'È stato un onore': Gabriela Sabatini celebra Rafael Nadal

Rafael Nadal può essere molto soddisfatto del suo 2022, anche se i problemi fisici gli hanno impedito di ottenere risultati ancora migliori. Il fenomeno spagnolo si è tolto lo sfizio di conquistare gli Australian Open e il Roland Garros quest’anno, allungando su Novak Djokovic e Roger Federer nella classifica all-time degli Slam.

L’ex numero 1 del mondo ha attenuato il dolore al piede grazie al dottor Cotorro e ha espresso un gran tennis anche a Wimbledon, ma uno strappo agli addominali gli ha impedito di giocare la semifinale contro Nick Kyrgios.

Quell’infortunio si è rivelato più serio del previsto e ha condizionato la sua preparazione per gli US Open, dove non è riuscito ad andare oltre gli ottavi (battuto in quattro set dal padrone di casa Frances Tiafoe).

Il finale di stagione è stato molto deludente per Rafa, eliminato all’esordio a Parigi-Bercy e incapace di superare la fase a gironi alle ATP Finals di Torino. Il 36enne di Manacor è attualmente impegnato nel suo tour in Sudamerica, dove ha avuto la possibilità di giocare insieme ad una leggenda come Gabriela Sabatini.

Gabriela Sabatini ringrazia Nadal

A Buenos Aires, Nadal ha unito le forze con Gabriela Sabatina per affrontare Casper Ruud e Gisela Dulko in un doppio misto. “È stata una serata indimenticabile” – ha scritto la Sabatini sui social.

“Giocare al fianco di Rafael Nadal è stata un’esperienza fantastica, l’ho sempre ammirato moltissimo sia come giocatore che come persona. Avere Casper Ruud e Gisela Dulko dall’altra parte della rete è stato altrettanto meraviglioso” – ha aggiunto.

Al termine della prima tappa del suo tour sudamericano, Nadal ha voluto rendere omaggio al pubblico argentino: “È sempre stata una sensazione unica giocare in Argentina. Purtroppo, non sono riuscito a venire qui tutte le volte che avrei voluto.

Dopo aver giocato per la prima volta in Argentina nel 2005, la mia carriera ha iniziato a decollare. I fan argentini sono i migliori al mondo e conoscono benissimo questo sport”. Il 22 volte campione Slam spera di togliersi ulteriori soddisfazioni nel 2023. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal
SHARE