Rafael Nadal vs. Felix Auger-Aliassime: ecco dove si siederà Toni Nadal



by   |  LETTURE 2047

Rafael Nadal vs. Felix Auger-Aliassime: ecco dove si siederà Toni Nadal

Le ATP Finals sono uno dei pochissimi tornei che Rafael Nadal non ha mai vinto. Il fuoriclasse spagnolo non ha quasi mai brillato in questo scorcio di stagione e le condizioni indoor sono le meno adatte al suo stile di gioco.

Gli ultimi mesi non sono stati semplici per Rafa, che ha giocato pochissimo dopo l’infortunio rimediato a Wimbledon. Uno strappo agli addominali gli ha infatti impedito di giocare la semifinale contro Nick Kyrgios, oltre ad aver condizionato il suo percorso di avvicinamento agli US Open.

Il 36enne di Manacor è arrivato a New York in precarie condizioni, uscendo di scena già negli ottavi per mano di uno scatenato Frances Tiafoe. Dopo aver salutato il suo storico rivale Roger Federer alla Laver Cup e aver accolto il suo primo figlio, il maiorchino è tornato in azione a Parigi-Bercy, ma la sua corsa è terminata già al secondo turno.

Il suo esordio alle ATP Finals di Torino è stato da dimenticare, avendo perso 7-6 6-1 contro un ottimo Taylor Fritz nella giornata inaugurale.

La scelta di Toni Nadal

Se Nadal vuole mantenere vive le chance di accedere alle semifinali, dovrà necessariamente battere Felix Auger-Aliassime martedì.

Il canadese, grande protagonista in questo finale di stagione, è stato battuto in due set da Casper Ruud nel match che ha aperto quest’edizione delle Finals. In molti si chiedono dove si siederà Toni Nadal, zio di Rafa e allenatore di Felix.

Ai microfoni di ‘Marca’, Toni ha sciolto qualsiasi dubbio: “Al Roland Garros mi ero seduto nella tribuna d’onore, ma era diverso. Quel torneo ha sempre avuto un significato particolare per Nadal. Qui mi siederò nel box di Aliassime, ma non celebrerò nessun punto.

Chiunque dovesse perdere, non sarà una tragedia. Non fa alcuna differenza che io sia in un box o nell’altro”. Per tornare in vetta al ranking ATP, Nadal dovrà aggiudicarsi le Finals vincendo tutte le restanti partite a Torino.

Uno scenario difficilmente pronosticabile, se si considera che Rafa non ha mai vinto questo torneo ed è ben lontano dal top della forma. Photo credit: Getty Images