'Ho iniziato a vomitare': l'incredibile rivelazione di Rafael Nadal

Questa parte di stagione è certamente la meno adatta alle caratteristiche di Rafael Nadal

by Simone Brugnoli
SHARE
'Ho iniziato a vomitare': l'incredibile rivelazione di Rafael Nadal

Questa parte di stagione è certamente la meno adatta alle caratteristiche di Rafael Nadal. Il fenomeno spagnolo cercherà di vincere le ATP Finals per la prima volta nella sua carriera, ma non sarà affatto semplice vista la rapidità della superficie torinese.

L’ex numero 1 del mondo farà il suo esordio domenica sera contro Taylor Fritz, nella riedizione della finale di Indian Wells e del quarto di finale andato in scena a Wimbledon. Nonostante le difficoltà degli ultimi mesi, il 2022 è stato comunque un anno eccezionale per l’iberico.

Il 36enne di Manacor si è infatti aggiudicato gli Australian Open e il Roland Garros, dimostrando per l’ennesima volta di essere una leggenda vivente. Rafa è andato a caccia anche del suo terzo titolo a Wimbledon, ma uno strappo agli addominali gli ha impedito di giocare la semifinale contro Nick Kyrgios.

Quell’infortunio ha condizionato anche la sua preparazione per lo US Open, dove è stato eliminato negli ottavi da uno scatenato Frances Tiafoe. Dopo essersi preso una lunga pausa, il maiorchino è tornato in azione a Parigi-Bercy, ma non è andato oltre il secondo turno (sconfitto in tre set da Tommy Paul).

La rivelazione di Nadal

In conferenza stampa prima del suo esordio alle Finals, Nadal è tornato sull'inattesa sconfitta contro Tommy Paul a Bercy: “La verità è che non giocavo una partita ufficiale da molto tempo e ho accusato un piccolo problema di stomaco.

Avevo mal di pancia e ho iniziato a vomitare subito dopo la fine del match. Non era niente di serio, ecco perché ho preferito non dire nulla. È stata soltanto una brutta giornata”. Il noto giornalista Steve Flink ha analizzato le chance di Rafa a Torino: “Ci sono i migliori giocatori della stagione e nessuno farà sconti in un torneo così prestigioso.

Nadal non ha mai espresso il suo miglior tennis al chiuso. Potrebbe benissimo smentirmi, non sarebbe la prima volta. Darà tutto se stesso come al solito e non sarà facile batterlo, ma le condizioni non sono certo ideali per il suo gioco. A Torino la superficie è piuttosto rapida”. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal
SHARE