Americani indigesti per Rafael Nadal: spunta un curioso dato



by   |  LETTURE 2046

Americani indigesti per Rafael Nadal: spunta un curioso dato

I trionfi agli Australian Open e al Roland Garros hanno permesso a Rafael Nadal di issarsi a quota 22 Slam, allungando su Novak Djokovic e Roger Federer nella classifica all-time. Nonostante il dolore al piede, il fuoriclasse spagnolo ha vinto le prime 21 partite disputate quest’anno e ha ribadito di essere una leggenda vivente.

Nella seconda parte di stagione, gli infortuni sono tornati ad ostacolarlo. Uno strappo agli addominali gli ha infatti impedito di giocare la semifinale di Wimbledon contro Nick Kyrgios, oltre ad aver influenzato il suo percorso di avvicinamento agli US Open.

L’ex numero 1 del mondo non è andato oltre gli ottavi a New York, cedendo in quattro set ad uno scatenato Frances Tiafoe sull’Arthur Ashe Stadium. Il 36enne di Manacor si è preso una lunga pausa dopo gli US Open, complice anche la nascita del suo primo figlio Rafael.

Il maiorchino ha disputato il Masters 1000 di Parigi-Bercy, ma la sua corsa si è interrotta già al secondo turno contro Tommy Paul. L’americano si è imposto con lo score di 3-6 7-6 6-1, approfittando del vistoso calo dell’iberico nella seconda parte del match.

Il curioso dato su Nadal

La sconfitta contro Paul a Parigi-Bercy ha permesso agli addetti ai lavori di estrapolare un dato curioso. Per la prima volta nella sua carriera, Nadal ha perso tre volte contro tennisti americani nella stessa stagione.

Il numero 2 ATP è stato sconfitto da Taylor Fritz nella finale di Indian Wells, in cui non era al massimo a causa di un infortunio ad una costola. Successivamente, ha perso contro Tiafoe agli US Open. Prima di quest’anno, l’ultima sconfitta di Rafa contro un americano risaliva all’edizione 2017 del torneo di Acapulco (quando si arrese a Sam Querrey).

“Sono successe tante cose negli ultimi mesi, ma non ho bisogno di cercare scuse. La realtà è sempre la stessa. Se giochi bene, vinci. Se giochi male, perdi. Su questa superficie è difficile pensare di vincere se non si fanno le cose in un certo modo” – ha analizzato lo spagnolo. Photo credit: Getty Images