'Le sue priorità sono cambiate': Wilander sul futuro di Rafael Nadal



by   |  LETTURE 3063

'Le sue priorità sono cambiate': Wilander sul futuro di Rafael Nadal

Questo scorcio di stagione non ha mai sorriso particolarmente a Rafael Nadal. Il fenomeno spagnolo non gioca un match di singolare dagli US Open e c’è un grande punto interrogativo sul suo stato di forma. Nonostante qualche problema fisico, l’ex numero 1 del mondo si è aggiudicato due Slam quest’anno allungando su Novak Djokovic e Roger Federer nella classifica all-time.

Dopo aver trionfato agli Australian Open e al Roland Garros, il 36enne di Manacor è andato a caccia del suo terzo sigillo a Wimbledon. Uno strappo agli addominali gli ha impedito di giocare la semifinale contro Nick Kyrgios e ha influenzato il suo percorso di avvicinamento agli US Open.

L’iberico è arrivato a New York ben lontano dalla condizione ideale, non riuscendo ad andare oltre gli ottavi di finale (battuto in quattro set da uno scatenato Frances Tiafoe). Il 22 volte campione Slam esordirà a Parigi-Bercy mercoledì sera contro Tommy Paul, che si è sbarazzato di Roberto Bautista Agut al primo turno.

Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha espresso alcune considerazioni interessanti su Nadal.

Nadal è ancora affamato

“Nel corso degli anni, Rafael Nadal ha saltato diverse volte il Masters 1000 di Parigi-Bercy.

Ha dovuto spesso fare i conti con gli infortuni negli ultimi mesi della stagione. Credo che abbia deciso di giocare questo torneo perché ha bisogno di ritrovare fiducia e ritmo, visto che si è preso una lunga pausa dopo gli US Open.

L’allenamento da solo non è sufficiente, è necessario giocare partite per arrivare al top della forma” – ha analizzato Wilander. “Non penso che il suo obiettivo sia necessariamente quello di vincere il 1000 di Bercy, ma sarebbe importante per lui giocare un paio di match in vista delle ATP Finals” – ha aggiunto Mats.

Sabato 8 ottobre, Rafa e Xisca hanno dato alla luce il loro primo figlio. “Essendo diventato padre, le sue priorità sono cambiate. Ma allo stesso tempo, Nadal deve tenersi stretto ciò che lo fa stare bene.

Ecco perché ha deciso di tornare nel circuito” – ha concluso lo svedese. Photo credit: Twitter ATP