'Fa un campionato a parte': Wawrinka celebra Rafael Nadal



by   |  LETTURE 4770

'Fa un campionato a parte': Wawrinka celebra Rafael Nadal

Il 2022 ha regalato a Rafael Nadal parecchie soddisfazioni. Il fuoriclasse spagnolo si è aggiudicato gli Australian Open e il Roland Garros, nonostante il dolore al piede lo avesse indotto più volte a pensare al ritiro.

Grazie all’aiuto del dottor Cotorro, il 36enne di Manacor è riuscito a trovare una soluzione e si è presentato a Wimbledon con ambizioni di vittoria. L’iberico ha raggiunto la semifinale sull’erba di Church Road, ma uno strappo agli addominali gli ha impedito di scendere in campo contro Nick Kyrgios.

Quel problema ha influito anche sul suo percorso di avvicinamento agli US Open, dove è uscito di scena già negli ottavi per mano del beniamino di casa Frances Tiafoe. Il 22 volte campione Slam si è poi recato a Londra per il salutare il suo rivale di sempre Roger Federer, con il quale ha disputato un ultimo doppio alla Laver Cup.

Sabato 8 ottobre, Nadal e sua moglie Xisca hanno dato alla luce il loro primo figlio. In una recente intervista, Stan Wawrinka ha speso bellissime parole per Rafa.

Wawrinka esalta Rafa Nadal

“È incredibile ciò che Rafael Nadal è riuscito a fare quest’anno e in tutta la sua carriera” – ha esordito Wawrinka senza giri di parole.

“Non ha più niente da dimostrare, eppure dà il massimo ogni giorno per conquistare altri trofei. Rafa si trova in un campionato a parte e sarà così per sempre” – ha aggiunto lo svizzero.

Ai microfoni di Eurosport Germania, Mischa Zverev ha analizzato le prospettive dello spagnolo: “Tennis o famiglia? Non è facile combinare entrambe le cose. La nascita di un figlio ti cambia la vita. Un professionista è abituato a dedicare quasi tutta la giornata al tennis.

Ti alleni per due o tre ore la mattina, poi è il momento del recupero e del fitness. Se hai un figlio, sei ‘costretto’ a rivedere le tue abitudini. Magari ti devi alzare di notte per dare una mano a tua moglie, il che non è l’ideale il giorno prima di una partita. Vedremo come Nadal gestirà tutto ciò”. Photo credit: Twitter ATP