'Sarà difficile allontanarsi': zio Toni analizza le prospettive di Rafael Nadal

Nadal è riuscito nell’impresa di conquistare due Slam quest’anno

by Simone Brugnoli
SHARE
'Sarà difficile allontanarsi': zio Toni analizza le prospettive di Rafael Nadal

Rafael Nadal è riuscito nell’impresa di conquistare due Slam quest’anno, lasciando tutti a bocca aperta per l’ennesima volta. Il fenomeno spagnolo si è imposto agli Australian Open e al Roland Garros, issandosi a quota 22 Major.

Uno strappo agli addominali gli ha impedito di giocare la semifinale di Wimbledon contro Nick Kyrgios e lo ha condizionato nel percorso di avvicinamento agli US Open. Il 36enne di Manacor si è presentato a New York ben lontano dal top della forma ed è uscito di scena già negli ottavi per mano di Frances Tiafoe.

L’ex numero 1 del mondo è poi volato a Londra per l’ultima recita del suo grande rivale Roger Federer, durante la quale non è riuscito a trattenere le lacrime. L’immagine di lui e Roger che si tengono per mano ha fatto il giro del mondo in pochissimi secondi.

Sabato 8 ottobre, Nadal e Xisca sono diventati genitori per la prima volta. Il maiorchino dovrebbe giocare il Masters 1000 di Parigi-Bercy e le ATP Finals in quest’ultimo scorcio di stagione, per poi disputare una serie di esibizioni in Sudamerica.

Il 22 volte campione Slam affronterà Casper Ruud a Buenos Aires, Bogotà, Quito, Belo Horizonte e Città del Messico.

Nadal è appena diventato papà

In una recente intervista al ‘Majorca Daily Bulletin’, Toni Nadal ha riflettuto su come suo nipote gestirà la paternità: “Rafael Nadal cercherà di andare avanti normalmente.

Ci sono tanti atleti che hanno continuato la loro attività dopo essere diventati genitori, seguirà il loro esempio. Quando dovrà andare in Australia il prossimo gennaio, sarà difficile allontanarsi da suo figlio, ma è il prezzo che bisogna pagare”.

Toni ha parlato anche del ritiro di Roger Federer: “La sua ultima recita alla Laver Cup è stata davvero emozionante. La notizia del suo ritiro ha rattristato tutti, anche se sapevamo che quel momento era vicino a causa dell’età e degli infortuni.

Speravo di vedere Roger in campo nel 2023, ma si è accorto di non poter andare avanti. Federer è stato un punto di riferimento per tutti i giocatori del mondo”. Photo credit: Twitter US Open

Rafael Nadal
SHARE