Eugene Lapierre rivela cosa lo ha più colpito di Rafael Nadal

Nadal ha conquistato due Slam quest’anno

by Simone Brugnoli
SHARE
Eugene Lapierre rivela cosa lo ha più colpito di Rafael Nadal

Rafael Nadal ha conquistato due Slam quest’anno, dimostrando per l’ennesima volta di essere una leggenda vivente. Il fuoriclasse spagnolo ha trionfato agli Australian Open contro ogni pronostico, realizzando una clamorosa rimonta ai danni di Daniil Medvedev in finale.

Il 36enne di Manacor si è poi ripetuto al Roland Garros, nonostante il dolore al piede lo abbia costretto a sottoporsi ad una serie di infiltrazioni. Rafa ha così sollevato il suo 14° trofeo a Parigi e si è issato a quota 22 Slam.

Novak Djokovic ha accorciato il divario trionfando a Wimbledon per la settima volta nella sua carriera, ma non ha potuto disputare gli US Open a causa del suo status vaccinale. Nadal ha provato ad allungare il gap a New York, ma si è dovuto arrendere nei quarti ad uno scatenato Frances Tiafoe.

Lo strappo agli addominali rimediato a Wimbledon non gli ha permesso di arrivare nella Grande Mela al top della forma. In una lunga intervista concessa a ‘TVA Sports’, l’ormai ex direttore del Canadian Open Eugene Lapierre ha speso bellissime parole per il maiorchino.

Lapierre omaggia Rafa Nadal

“Rafael Nadal è impressionante sia dentro che fuori dal campo” – ha esordito Lapierre. “Si comporta in maniera impeccabile con tutti i volontari ed è sempre gentile.

Rafa è il tipo ragazzo che - se entra in un edificio e vede una coda di persone dietro di lui – tiene aperta la porta e aspetta che passino tutti. È un uomo normale ed eccezionale allo stesso tempo” – ha aggiunto.

In una recente intervista a ‘Onda Cero’, Rafa ha analizzato il suo 2022: “Non voglio mentire: mi sono sentito vicino al ritiro in diversi momenti di questa stagione. Pensavo che il Roland Garros 2022 sarebbe stato il mio ultimo torneo.

Ho avuto diversi guai fisici quest’anno. Il piede è stato un disastro nella prima parte di stagione, anche se sono riuscito a vincere due Major. Mi sono procurato uno strappo agli addominali a Wimbledon e poi nuovamente a New York, oltre ad aver avuto alcuni problemi personali”. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal
SHARE