'C'è qualche rimpianto': zio Toni analizza la stagione di Rafael Nadal

Rafael Nadal ha conquistato due Slam nel 2022, gli Australian Open e il Roland Garros

by Simone Brugnoli
SHARE
'C'è qualche rimpianto': zio Toni analizza la stagione di Rafael Nadal

Rafael Nadal ha conquistato due Slam nel 2022, gli Australian Open e il Roland Garros, allungando su Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time. Il fenomeno spagnolo ha vinto le prime 20 partite disputate quest’anno e ha dimostrato per l’ennesima volta di essere una leggenda vivente.

Per un attimo, il 36enne di Manacor ha persino cullato il sogno di realizzare il ‘Calendar Grand Slam’. Grazie all’aiuto del dottor Cotorro, il maiorchino è riuscito ad attenuare il dolore al piede e a presentarsi a Wimbledon in discreta forma.

Uno strappo agli addominali rimediato nei quarti gli ha impedito di giocare la semifinale contro Nick Kyrgios e lo ha condizionato nei due mesi successivi. L’ex numero 1 del mondo è arrivato agli US Open in precarie condizioni, uscendo di scena già negli ottavi per mano di uno scatenato Frances Tiafoe.

Secondo le ultime indiscrezioni, Rafa dovrebbe giocare soltanto il Masters 1000 di Parigi-Bercy e le ATP Finals in questo ultimo scorcio di stagione. In una recente intervista concessa a MARCA, Toni Nadal ha analizzato il 2022 di suo nipote.

Nadal ha conquistato due Slam nel 2022

“Ho parlato con Rafael Nadal martedì e ora sta bene. Ha avuto una stagione complicata sotto tanti punti di vista. Il suo anno è stato davvero ottimo e sarebbe potuto essere straordinario se non fosse ‘intervenuto’ qualche problema fisico” – ha spiegato Toni.

“Ha ottenuto risultati formidabili, avendo vinto gli Australian Open e il Roland Garros, ma c’è anche qualche rimpianto. A Wimbledon non ha potuto giocare la semifinale a causa di uno strappo agli addominali e ha avuto problemi anche a New York.

Mio nipote ha vinto tantissimo e non può certo lamentarsi, ma qualche infortunio in meno non avrebbe fatto male” – ha aggiunto. Toni si è espresso anche su Roger Federer: “La notizia del suo ritiro ha rattristato tutti gli amanti dello sport.

Roger ha incarnato il perfetto mix tra efficacia e classe. La presenza di Federer ha aiutato mio nipote ad innalzare il suo livello di gioco. Lo stesso è avvenuto con Novak Djokovic”. Photo credit: Getty Images

Rafael Nadal Australian Open Roland Garros
SHARE