Cerundolo paragona Rafael Nadal ad una bestia feroce



by   |  LETTURE 5556

Cerundolo paragona Rafael Nadal ad una bestia feroce

Rafael Nadal è stato uno dei grandi protagonisti della prima parte di stagione. L’ex numero 1 del mondo, reduce da un 2021 sottotono a causa degli infortuni, ha conquistato gli Australian Open e il Roland Garros fugando ogni dubbio relativo alla sua competitività.

Oltre ad aver allontanato lo spettro del ritiro, il fenomeno spagnolo si è garantito ottime chance di chiudere l’anno in vetta al ranking ATP. Daniil Medvedev dovrà difendere tantissimi punti da qui a fine stagione, mentre Novak Djokovic rischia di non poter volare negli Stati Uniti non essendo vaccinato contro il Coronavirus.

Dopo essersi sottoposto ad un trattamento al piede con il dottor Cotorro, il 36enne di Manacor è andato a caccia del suo terzo sigillo a Wimbledon. Rafa si è spinto fino alla semifinale, ma ha dovuto rinunciare alla sfida contro Nick Kyrgios a causa di uno strappo agli addominali.

Il 22 volte campione Slam ha già ripreso ad allenarsi e tornerà in campo a Montreal la settimana prossima. In una recente intervista a ‘La Nacion’, Francisco Cerundolo ha ricordato il suo match contro Nadal al primo turno di Wimbledon 2022.

Pur uscendo sconfitto, l’argentino ha sfoderato una grandissima prestazione e ha ‘rischiato’ di portare la contesa al quinto set.

Nadal incute timore

“Mezz’ora prima della partita ho iniziato a sentirmi nervoso.

Mentre stavo andando dallo spogliatoio al campo attraverso i corridoi interni, ho sentito i passi di Rafael Nadal dietro di me. Mi sembrava che stesse arrivando un leone. Sono riuscito a gestire bene i nervi durante il match, altrimenti avrei fatto certamente una brutta figura.

Rischiavo di subire un triplice 6-1. Anche se ho perso, ho giocato un’ottima partita e mi sono goduto ogni momento sul Centre Court” – ha raccontato Cerundolo. Qualche giorno fa, il maiorchino ha ricevuto un bellissimo tributo da Jack Draper: “Il modo in cui Rafa si comporta sul campo da tennis è di grande ispirazione per tutti.

Nadal combatte per vincere ogni singolo punto e non perde mai la sua umiltà. Si possono imparare tantissime lezioni da un atleta del genere”.