"Diversi ma uguali": McEnroe parla dell'approccio al tennis di Nadal e Djokovic



by   |  LETTURE 5686

"Diversi ma uguali": McEnroe parla dell'approccio al tennis di Nadal e Djokovic

John McEnroe è convinto che il modo di Nadal e Djokovic di intendere e interpretare il tennis, dentro e fuori dal campo, sia sostanzialmente agli antipodi. Questo non significa comunque che uno sia corretto e l'altro errato, anzo.

Il campionissimo serbo non ha mai nascosto la volontà di superare il record di vittorie Slam (detenuto allo stato attuale proprio dalloo spagnolo) dal lato opposto Nadal ha più volte ribadito che chiudere in testa questa speciale classifica non è un'ossessione.

Crederci o meno non spetta a noi, soprattutto dopo la doppietta Australian Open e Roland Garros di questa stagione, brutalmente interrota da un infortunio agli addominali durante i quarti di finale a Wimbledon.

Nadal e Djokovic: "Due modi diversi" dice McEnroe

"Sono approcci completamente differenti" - dice McEnroe alla BBC - "Djokovic parla della faccenda senza problemi, Nadal invece si comporta come se nulla avesse importanza se non giocare punto dopo punto ogni singolo match.

Pare comunque che la cosa abbia funzionato alla grande per entrambi se guardiamo la storia e quanto hanno vinto nel corso degli anni e della loro carriera. Di conseguenza qualsiasi cosa ti renda felice è probabilmente quella giusta e lo sanno anche loro.

Penso comunque possa essere frustrante per chi affronta Nadal sapere che nonostante tutti i problemi riesce a essere sempre così competitivo e a vincere la stragrande maggioranza delle volte" Dicevamo, Nadal è stato costretto a rinunciare alle semifinali di Wimbledon a causa di un problema agli addominali e a fermare a quota diciannove la striscia di successi consecutivi negli Slam dopo le vittorie in Australia e a Parigi.

In linea del tutto teorica dovrebbe rientrare in campo prima degli Us Open per la doppietta '1000' Toronto-Cincinnati. Djokovic ha invece coronato il sogno del settimo sigillo proprio ai Championships superando lo scoglio delle venti vittorie a livello Slam: adesso è a un solo passo da Nadal, anche se difficilmente potrà partecipare agli Us Open o più in generale alla tournée nordamericana a causa delle restrizioni per chi non ha effettuato neanche una dose di vaccino. Photo Credit: Getty Images