È quasi certa la presenza di Rafael Nadal in Canada



by   |  LETTURE 4181

È quasi certa la presenza di Rafael Nadal in Canada

La stagione di Rafael Nadal è stata eccellente fino a questo momento. L’ex numero 1 del mondo si è aggiudicato gli Australian Open e il Roland Garros, lasciando tutti quanti a bocca aperta dopo le difficoltà dello scorso anno.

Basti pensare che il fenomeno spagnolo aveva disputato appena sette tornei ufficiali nel 2021, prima di alzare bandiera bianca a causa del dolore al piede. Dopo aver conquistato i primi due Major del 2022, il 36enne di Manacor è andato a caccia del bersaglio grosso anche a Wimbledon.

Smaltita la ruggine iniziale, Rafa ha centrato la semifinale battendo Taylor Fritz nonostante uno strappo agli addominali. L’iberico ha fatto tutto il possibile per scendere in campo contro Nick Kyrgios, ma alla fine ha preferito dare forfait per non peggiorare la situazione.

Il maiorchino tornerà ad allenarsi in questi giorni e ha intenzione di rientrare in Canada il mese prossimo. Durante la presentazione del Masters 1000 di Montreal, che si svolgerà dal 7 al 14 agosto, il direttore Eugène Lapierre ha sostanzialmente confermato la presenza del 22 volte campione Slam.

Rafa Nadal tornerà in Canada

“Rafael Nadal non vede l’ora di venire a Montreal, tant’è vero che le sue stanze d’albergo sono già tutte prenotate” – ha rivelato Lapierre.

“Gli sono stati inviati alcuni tubetti di palline che potrà utilizzare in vista del torneo. Questa settimana dovrebbe tornare ad allenarsi” – ha aggiunto. Qualche giorno fa, il giocatore professionista di padel Paquito Navarro ha speso bellissime parole per Rafa: “Non riesco ancora a credere a ciò che ha fatto Nadal quest’anno.

Penso che nessuno sarà in grado di replicare i suoi 14 trionfi al Roland Garros, è un record semplicemente irreale. Ogni volta sembrava che potesse essere l’ultima, invece non è stato così.

Rafa merita tutta l’ammirazione del mondo. L’ho sempre considerato un idolo e un punto di riferimento”. Gli ha fatto eco il direttore del Mutua Madrid Open Feliciano Lopez: “Quando Nadal è in salute, ci sono pochissimi giocatori in grado di batterlo. Ha vinto due Slam a 36 anni e in precarie condizioni fisiche, non c’è altro da aggiungere”.